3 modi disonesti di servizi di scambio di criptovaluta imbrogliano i loro clienti

“Mi sembrano un azzardo”.

I loro siti web sono finemente progettati. I loro servizi sembrano eccezionalmente convenienti e carini, ma ciò che vedi dietro la superficie lucida non è necessariamente una buona intenzione. Tutti si guadagnano da vivere come possono, e sebbene i servizi di scambio di criptovalute non siano in realtà piattaforme di trading, a volte sembrano come lo sono, non per te, ma per se stessi, cercando di trarre profitto dai tuoi soldi in tutti i modi possibili. Ci sono così tante truffe nel business dello scambio di criptovalute che sono emersi anche hashtag speciali sui social media. ChangeNOW ha condotto un’indagine speciale per scoprire gli schemi sporchi che alcuni dei nostri colleghi usano per rubare i tuoi soldi. Diamo un’occhiata a loro.

Disclaimer: potresti incazzarti!  

Punti salienti:

  • Quando si verificano ritardi di diverse ore nello scambio, le tariffe possono cambiare. Se cadono, ottieni di meno, ma se aumentano, i servizi di scambio di criptovaluta potrebbero trarre il profitto che meriti equamente;
  • Se invii una grande quantità di denaro, ti chiedono di completare le procedure di verifica e farle durare per sempre, quindi non sai nemmeno se riceverai indietro i tuoi soldi;
  • Alcuni dei servizi ti ingannano con promesse a costo zero e tassi di cambio sopravvalutati, il che consente loro di addebitarti molto di più di quanto potresti persino aspettarti.

Way 1 – Brevi ritardi, truffa silenziosa  

Diamo un’occhiata a una situazione tipica di come potresti perdere i tuoi soldi a causa di un ritardo durante lo scambio. Il nostro amico vittima immaginario John entra in un sito web di scambio di criptovalute, invia il suo BTC e si aspetta che ETH cada nel suo portafoglio in 30 minuti. Ma mentre l’orologio continua a ticchettare per un’ora o due, John va a fare una passeggiata e fa un pisolino. 5 ore dopo che non succede nulla. John inizia a preoccuparsi e attacca il team di supporto, che riferisce di alcuni problemi tecnici che verranno risolti a breve. Mentre il nostro povero ragazzo sta guardando la sua serie TV preferita, la Corea del Sud propone un disegno di legge per vietare tutti gli scambi di criptovalute, ed Ethereum va giù. John ottiene 30 ETH invece dei 40 previsti.

Questa è una frode? Ovviamente no. Il mercato è cambiato, e così è cambiata la somma che John ha ricevuto. Ma ecco la prima domanda: perché è avvenuto questo ritardo? A volte si verificano problemi tecnici fuori dalla portata di un servizio di cambio. Ma abbiamo un motivo per affermare che alcuni servizi possono causarli deliberatamente, al fine di mantenere i tuoi soldi per aspettare e vedere dove va il mercato. Se scende, ottieni di meno. Secondo le informazioni che abbiamo su ChangeNOW e diversi rapporti sui social media, nel caso in cui il mercato aumenti, alcuni servizi di scambio di criptovalute mantengono il tuo profitto e ti inviano l’importo inizialmente stimato. “Mi sembrano una scommessa troppo grande” – ha detto una delle vere vittime dello scambio.

Questo è difficile da dimostrare, perché se John ottiene tutti i soldi che si aspettava, qual è la probabilità che vada a vedere se il mercato è aumentato e ha ottenuto meno di quanto avrebbe potuto? E se ha ottenuto un po’ di meno, com’è possibile che si prenda il suo tempo per dirlo a Reddit? Non ci sono statistiche su tali casi da indagare, il che rende questo modo estremamente conveniente per truffarti. Quindi, ogni volta che utilizzi i servizi di scambio di criptovalute, ti invitiamo a controllare sempre la differenza tra la tariffa effettiva e ciò che il servizio ti invia. Su ChangeNOW, se il tasso aumenta durante lo scambio, ottieni sempre l’intero guadagno. Ogni volta che si verificano problemi con lo scambio, lavoriamo con ogni singolo caso per evitare gravi ritardi. Ma il più delle volte, il tempo di cambio è di 5-10 minuti. 

Way 2 – Lunghi ritardi, frodi audaci

La nostra seconda vittima dello scambio di criptovalute è Lizzy e la sua storia straziante è durata molto più a lungo di quella di John. Questa è una storia completamente reale dai social media: nomi e date sono cambiati.

Il 25 gennaio, Lizzy scambia 1 BTC in XMR tramite uno dei popolari servizi di scambio per vedere se va bene e chiede al team di supporto se non ci sarebbero problemi con l’invio di molti più BTC. Hanno detto di no. Il 26 gennaio, Lizzy invia i suoi bitcoin allo stesso servizio – ed è qui che la sua vita si è trasformata in frustrazione e disperazione.

Come pratica comune, il servizio di cambio ha chiesto a Lizzy di seguire la procedura KYC, una misura per definire potenziali frodi e riciclaggio di denaro. Ma un selfie e una pila di documenti, estratti conto e istantanee del suo portafoglio non hanno soddisfatto il servizio, poiché la transazione è stata contrassegnata come sospetta. Il team di sicurezza ha programmato Lizzy per un colloquio su Skype, che hanno saltato più volte. Dopo che la sua transazione è stata finalmente aggiunta alla whitelist, si è trovata a non essere in grado di accedere al suo profilo sulla piattaforma di scambio. Dopo giorni in cui è stata ignorata, ha finalmente ottenuto i suoi soldi.

Il caso di Lizzy si è concluso con un lieto fine. Tuttavia, numerosi rapporti sui social media mostrano che i tuoi soldi potrebbero semplicemente dissolversi nelle viscere di servizi di scambio di criptovalute fraudolenti. Dio solo sa dove andrà alla fine.

C’è anche un altro modo in cui le piattaforme di scambio truffano le persone tramite KYC. Se vuoi cambiare una grossa somma di denaro e il servizio ti chiede di superare la procedura di verifica, non puoi rifiutare senza perdere denaro. Se non vuoi più mostrare i tuoi documenti e fare questo scambio, non ti restituiranno i soldi finché non accetti di fare KYC. Fondamentalmente, questa è l’appropriazione dei tuoi soldi coperti da KYC. In ChangeNOW, non lo facciamo mai: se ti rifiuti di eseguire la verifica, ricevi subito i tuoi soldi. 

Un dettaglio interessante e triste è che potresti soffrire del comportamento di tale servizio senza nemmeno utilizzarlo direttamente. Il tuo portafoglio di criptovaluta può collaborare con tali scambi senza scrupoli: gestiscono alcune delle loro transazioni. Quindi, tienilo a mente mentre scegli un portafoglio per conservare le tue monete.

Way 3 – Truffare le tue aspettative

Per il terzo caso, non conosciamo nemmeno abbastanza nomi per elencare tutte le vittime, perché l’elenco delle opzioni per truffarti con tassi di cambio e commissioni è estremamente lungo. Diamo un breve sguardo a come va una transazione di servizio di cambio generale – per vedere quali parti di essa sono più redditizie per gli operatori disonesti.

Quando inserisci la somma di denaro che vuoi scambiare, la piattaforma ti mostra il tasso stimato – la somma di denaro che dovresti ricevere dopo lo scambio. Quando invii la tua criptovaluta, una piccola parte di essa va automaticamente alla blockchain che la gestisce – questo si chiama a tassa di rete. Quindi la piattaforma di scambio fa il suo lavoro e addebita il suo proprio canone. E infine, quando la criptovaluta ti viene rispedita, la sua blockchain ne prende un’altra tassa di rete.

Dove in questo algoritmo è più comodo imbrogliarti??

  • Tasso stimato sopravvalutato. Anche se la transazione non viene ritardata e il mercato rimane fermo, potresti ottenere molto meno di quanto promesso, perché i servizi di cambio ti addebitano diverse commissioni nascoste di cui non sei stato avvisato. Su ChangeNOW, ciò che ottieni è sempre al massimo vicino al 100% della tariffa stimata. I test che abbiamo eseguito per questa indagine hanno mostrato che alcuni degli altri servizi di cambio restituiscono solo il 95-98% del tasso stimato.
  • Commissioni di rete “cancellate”. Alcune piattaforme di scambio possono affermare di non avere commissioni di rete, ma come sappiamo, tali commissioni vengono pagate alla blockchain, cosa che un servizio di scambio non può controllare. È certo che questa tassa viene pagata, la domanda è da chi. Se qualcuno non ti chiede direttamente un pezzo di pane, assicurati che cercherà di rubarlo dalla tua cucina.
  • Commissioni gigantesche. Diversi rapporti degli utenti truffati mostrano che sono stati addebitati l’80% di commissioni, spiegate come “spese per congestioni blockchain”. Tali scambi non si preoccupano nemmeno di inventare una spiegazione più credibile!

Una caratteristica di alcune blockchain è che ogni volta che esegui una transazione, puoi indicare la dimensione della tua commissione di rete e più è grande, più velocemente verrà elaborata la transazione. La maggior parte dei servizi di scambio inserisce la propria dimensione della commissione di rete, quindi non è possibile modificarla. Come lo usano??

  • Commissioni di rete sopravvalutate. Le piattaforme di scambio potrebbero dirti che pagano una buona commissione di rete alla blockchain, che in realtà è minima possibile. Quello che fanno è prendere questa differenza e poi aspettare un periodo più lungo mentre la transazione viene elaborata – e se i tassi di criptovaluta salgono, prendono il profitto (ricordate il primo paragrafo?).

Fai attenzione e segnala la truffa!

Potresti esserti riconosciuto in una delle vittime delle nostre storie. Se è così, ci scusiamo. In caso contrario, controlla sempre la reputazione dei servizi di scambio che utilizzi, per non cadere nell’esca delle frodi. Speriamo che questa guida ti aiuti a riconoscere qualsiasi potenziale truffa. E se lo affronti, non dimenticare di segnalare. Insieme, renderemo il mercato degli exchange di criptovalute un luogo di fiducia!