Come riconoscere ed evitare le truffe crittografiche più popolari

Quando le criptovalute sono diventate grandi, nel 2017, molti hanno riconosciuto il loro potenziale per sconvolgere il mercato finanziario tradizionale e portare una nuova era di decentralizzazione. Questo è ciò che ha attirato migliaia di nuovi investitori nel mercato delle criptovalute, ma anche innumerevoli nuove imprese che speravano di realizzare un profitto nell’emergente settore delle criptovalute.

Anche se a prima vista tutto questo sembrava fantastico, il boom delle criptovalute ha portato anche molti pericoli. Il mercato stesso è molto rischioso, poiché rimane non regolamentato e volatile fino ad oggi, il che significa che qualsiasi investimento è una scommessa. A peggiorare le cose, il potenziale per arricchirsi rapidamente ha anche attratto truffatori che speravano che i nuovi investitori ottimisti fossero abbastanza avventati da investire in progetti falsi senza nemmeno accorgersene.

Per la maggior parte, avevano ragione e negli ultimi due anni sono stati persi milioni di dollari in varie truffe. I truffatori di solito erano spariti da tempo quando gli investitori si sono accorti che qualcosa non andava, e di conseguenza molte persone sono rimaste finanziariamente rovinate. Per evitare ciò, è imperativo che gli investitori facciano le loro ricerche e si rendano conto di come individuare un progetto truffaldino. Per aiutarli, abbiamo preparato un elenco delle tre truffe più popolari, nonché dettagli che potrebbero indicare che questi progetti non sono ciò che sembrano essere.

ICO falsi

ICO, o Initial Coin Offering, è un nome di fantasia per le vendite di token che le nuove startup tendono a detenere per raccogliere fondi per un ulteriore sviluppo. Per dirla semplicemente, le aziende elaborerebbero un progetto che ha in mente uno o più obiettivi specifici e creerebbero token che gli investitori possono acquistare con altre criptovalute o valute legali. Se il progetto avrà successo, il prezzo dei token acquistati aumenterà, o almeno, questa è l’idea.

Le ICO sono diventate molto popolari nel 2017 poiché il prezzo di quasi tutte le monete in circolazione sarebbe aumentato non appena le monete fossero state attive. Ciò ha reso gli investitori ossessionati dal fare investimenti iniziali, sperando di realizzare un profitto acquistando monete a buon mercato e vendendole dopo che il prezzo è aumentato. Tuttavia, è qui che i truffatori sono entrati in scena, offrendo monete false senza un vero piano in mente, usando white paper copiati, mentendo su chi lavora al progetto e aggiungendo falsa esperienza professionale ai loro presunti funzionari. Gli investitori che avevano fretta di investire non si sono presi la briga di controllare le informazioni, il che ha finito per costare loro.

Tuttavia, non tutte le ICO sono così e gli investitori non dovrebbero essere scoraggiati dall’investire. Tuttavia, dovrebbero sempre fare i compiti prima di investire in qualsiasi progetto sconosciuto. Ma molti non sono ancora riusciti a farlo e le truffe ICO sono continuate anche nel 2018, portando alla fine vari regolatori a vietarle completamente in vari paesi, anche se il paese era precedentemente abbastanza cripto-friendly, come la Corea del Sud.

Scambi loschi

Le criptovalute vengono solitamente scambiate su scambi di criptovalute, poiché rendono facile per gli investitori vendere o acquistare monete. Tuttavia, sono emersi anche numerosi scambi falsi e molti di essi sono scomparsi durante la notte dopo che un gruppo di investitori ha depositato le proprie monete nei portafogli degli scambi. Come ci si potrebbe aspettare, tutte le monete sono scomparse con loro.

Altri sono stati vittime di attacchi di hacking, che possono o meno aver avuto un aiuto interno, a seconda dei casi. Per questo motivo, si consiglia agli investitori di negoziare sempre su scambi affidabili, come Kraken, Coinbase, Binance, Bittrex, BitMEX o Cryptopia.

Pompa e scarica

Potresti aver sentito parlare di schemi pump-and-dump, che in genere si concentrano sulla manipolazione dei prezzi di altcoin più piccoli. È qui che questi schemi funzionano meglio, poiché l’acquisto di un gran numero di monete può essere effettuato con una quantità inferiore di denaro. L’acquisto improvviso incoraggia gli investitori ad acquistare le monete da soli, credendo che il prezzo delle monete stia per salire alle stelle, cosa che accade per un breve periodo.

Tuttavia, i truffatori di solito sono i primi a vendere le loro monete al valore più alto, e l’oversale fa crollare rapidamente il prezzo, lasciando gli investitori bloccati senza soldi e molte monete senza valore nei loro portafogli. Questo è il motivo per cui è sconsigliato investire in piccole altcoin a meno che tu non sia un trader professionista, che conosce i rischi e sa riconoscere quali monete hanno effettivamente del potenziale.