I dati mostrano che il 70% degli scambi non è mosso dal volume DeFi

I dati dei sondaggi mostrano che gli exchange centralizzati non sono preoccupati per i volumi di trading DeFi, quindi perché stanno costruendo i propri DEX? Un recente sondaggio dell’aggregatore di dati di criptovaluta, CryptoCompare, mostra che gli operatori di scambio centralizzati non vedono l’emergere di sedi di negoziazione decentralizzate come Uniswap come una minaccia nonostante il volume e l’attività crescenti nello spazio DeFi.

Nella sua revisione dello scambio di settembre, CryptoCompare ha chiesto a 26 delle principali sedi nello spazio quanto fosse probabile che la liquidità di DEX superasse quella degli scambi centralizzati in un arco di tempo di 2 anni. Il 70% degli intervistati ha affermato che gli scambi decentralizzati non supereranno il volume degli scambi centralizzati a causa della loro mancanza di liquidità.

Solo il 7,7% dei rappresentanti ha ritenuto che si trattasse di un evento probabile, mentre il 19,2% è rimasto neutrale. Come mostrato di seguito, il 34,6% dei partecipanti ritiene che sia improbabile e il 38,5% afferma che è molto improbabile.

DeFi è ancora un diamante grezzo??

È facile liquidare DeFi come un’altra cripto-tendenza di breve durata perpetuata da fondatori affamati di denaro e alimentata da investitori creduloni. Per molteplici ragioni, il settore assomiglia a quello della mania ICO del 2017.

Ci sono contratti non certificati che detengono centinaia di milioni di dollari, ritorni irrealistici per piattaforme che sembrano nient’altro che vaporware e un sacco di FOMO. Da quando DeFi è diventata una parola d’ordine, c’è stato anche un numero significativo di progetti di truffa e drammi per sviluppatori che hanno generato grandi ondate nei media crittografici.

Quindi la domanda è, se la maggior parte dei progetti di token altamente speculativi si apprezzano rapidamente durante la notte senza motivo, quindi si bloccano bruscamente il giorno successivo solo per crollare improvvisamente, perché gli investitori continuano a versare denaro in DeFi?

La ragione principale è che le ricompense fornite dai protocolli di liquidità hanno fruttato agli agricoltori somme di denaro incredibili. Poiché gli APY elevati attirano più coltivatori di rendimento, gli scambi decentralizzati come Uniswap e Curve possono contare su una liquidità crescente e finché questo ciclo rimane, i volumi di trading DeFi dovrebbero aumentare.

È ora di prendere sul serio la DeFi?

Tuttavia, i premi di solito provengono dalle commissioni di negoziazione. Ciò significa che, maggiore è il volume, più scambi e fornitori di liquidità guadagnano.

Sebbene i dati di Cointelegraph e Digital Assets Data mostrino che il numero di utenti attivi sugli scambi decentralizzati è in costante calo da settembre, il valore totale bloccato nelle piattaforme DeFi continua ad aumentare.

Flipside Crypto, una risorsa di dati onchain, ha recentemente scoperto che circa $ 300 milioni vengono inviati ogni giorno alle applicazioni DeFi in Ether e altri token ERC20.

Questo è quasi il doppio dell’afflusso visto negli scambi centralizzati e il 70% dei soli $ 300 milioni viene inviato a Uniswap. Vale anche la pena notare che a settembre i volumi di trading di Uniswap hanno eclissato in più occasioni quelli dei principali exchange centralizzati come Coinbase.

Secondo il sondaggio CryptoCompare, i rappresentanti degli scambi centralizzati ritengono che la privacy fornita dai DEX sia il motivo principale per cui i trader utilizzano questi scambi. Sebbene ciò sia parzialmente vero, alcuni di questi progetti mirano anche a risolvere alcuni dei problemi più impegnativi che esistono nel mondo delle risorse digitali.

Ad esempio, Curve offre agli utenti un modo per scambiare stablecoin con uno slittamento minimo dovuto ai suoi pool di liquidità, mentre Pickle Finance mira a portare stabilità ai pioli delle stablecoin aumentando artificialmente l’offerta e la domanda attraverso meccanismi di incentivazione malleabili. Ci sono una manciata di progetti simili e la loro esistenza dimostra che DeFi è attraente non solo per i suoi vantaggi per l’individuo ma anche per la comunità.

La verità è che gli scambi centralizzati si sentono minacciati dalla DeFi

Molti leader del settore hanno deciso di non prendere sul serio la DeFi semplicemente scrivendola come un’altra moda passeggera, ma il CEO di Binance Changpeng Zhao la pensa diversamente. Recentemente CZ ha detto a CoinDesk che si aspetta che DeFi lo faccia "cannibalizzare" il suo scambio e questo spiega che lo scambio ha intrapreso alcune serie iniziative in DeFi negli ultimi tempi.

Anche se i partecipanti al sondaggio stanno effettivamente ignorando i volumi di scambio decentralizzati degli scambi ora, un aspetto interessante è che il 40% degli scambi intervistati ha ammesso che stanno costruendo o pianificando di costruire un DEX in futuro.

Questo è un chiaro segnale che gli scambi centralizzati in realtà vedono la DeFi come una seria minaccia per i loro attuali modelli di business.

Fonte