Spiegazione del trading con margine di criptovaluta

Rischi e vantaggi del trading con margine di criptovaluta

Il trading a margine è una delle strategie più rischiose e redditizie sul mercato. Grazie al trading a margine, Bitcoin e altri asset digitali stanno diventando strumenti popolari per molti trader. La volatilità presente nel mercato delle criptovalute consente ai trader di trarre profitto sia nei mercati ribassisti che in quelli rialzisti attraverso il trading a margine. In questo articolo, discutiamo cos’è il trading con margine e i principali vantaggi e svantaggi di lavorare con questo strumento.

Cos’è il trading a margine?

Il trading a margine è una transazione con attività finanziarie, che comporta l’utilizzo di fondi presi in prestito forniti da un broker nel mercato azionario o criptovaluta o da un forex dealer. In pratica, questo significa che un trader può usare più soldi di quanti ne ha.

Un altro termine per il trading a margine è il leverage trading. La leva finanziaria è definita come il rapporto tra il deposito di un trader e l’importo del lotto di lavoro. Per ottenere questo tipo di prestito, anche il conto del trader deve disporre di fondi propri. Il deposito iniziale minimo dipende dai requisiti di un particolare broker.

Il margine sui mercati valutari è una garanzia che viene bloccata da un broker sul conto di un trader quando viene aperta una posizione. Il margine è solitamente espresso in percentuale, che mostra quale proporzione di capitale è necessaria per aprire una posizione su un particolare strumento finanziario.

Ad esempio, un requisito di margine del 30% significa che è possibile aprire una transazione se un trader ha ⅓ del valore totale della posizione sul conto.

Come funziona

Il concetto principale nel trading a margine è la leva finanziaria: il rapporto tra i fondi di un utente e i fondi presi in prestito. 

Se un trader ha 500 USD nel proprio conto e un broker è pronto a fornire loro una leva di 1:2, allora il trader può aprire una posizione a 1000 USD.

Allo stesso tempo, il trader deve essere consapevole che se il prezzo dell’asset scende del 50% nella direzione opposta, lo spazzerà via. Lo stesso principio funziona anche al rovescio della medaglia: se l’asset aumenta del 50% raddoppierà il saldo del conto del trader.

Consideriamo un esempio per capire come funziona:

Immagina di aver acquistato 10 Ethereum. I calcoli per la transazione possono assomigliare a questo:

  • 1 maggio 2020 Acquisto di 10 ETH al prezzo di 539 USD.
  • L’importo della transazione era di 5390 USD.
  • 6 maggio 2020 Vendita di 10 Ethereum al prezzo di 550 USD; importo della transazione – 5.500 USD.
  • Il tuo risultato finanziario: un profitto di 110 USD

Supponiamo ora di acquistare la stessa criptovaluta, ma utilizzando una leva di 1:5, che consente di acquistare 5 volte di più:

  • 1 maggio 2020 Acquisto di 50 monete di Ether al prezzo di 539 USD. L’importo della transazione è di 26.950 USD.
  • 6 maggio 2020 Vendita di 50 monete al prezzo di 550 USD. L’importo della transazione è di 27.500 USD.
  • Il tuo risultato finanziario: un profitto di 550 USD.
  • La leva ti ha aiutato a guadagnare quasi 5 volte di più. Tutto quello che devi fare è pagare una commissione al broker per la leva e le tasse fornite.

E se il prezzo scende?

Il trading con fondi presi in prestito è un’attività piuttosto rischiosa. Pertanto, è necessario capire cosa può succedere se le cose non vanno secondo i tuoi piani. 

Se il prezzo della criptovaluta acquistata con un prestito a margine non va nella direzione prevista dal trader, o se il valore di altri strumenti del proprio portafoglio scende, il saldo del conto potrebbe diminuire troppo per sostenere le proprie posizioni aperte. Quindi il broker invierà una cosiddetta chiamata di margine al cliente.

Una richiesta di margine è un avvertimento da parte di un broker che notifica al cliente che non ha fondi sufficienti per aprire nuove posizioni e mantenere quelle attuali. Il trader deve depositare fondi sul conto per continuare. 

Se il cliente è sicuro che la situazione del mercato cambierà presto, può ignorare la richiesta di margine per un periodo di tempo. Tuttavia, se gli asset continuano a diminuire di valore, il broker chiuderà automaticamente le posizioni del trader e venderà l’asset al prezzo di mercato corrente. Ciò consentirà al broker di rimborsare completamente il prestito concesso all’investitore.

Allo stesso tempo, l’importo restituito al creditore include completamente il margine: i fondi del trader che ha fornito come garanzia. Così, anche il commerciante perde i suoi soldi.

I vantaggi e i rischi del trading a margine

I vantaggi del trading a margine per un trader sono i seguenti:

  • Puoi aprire posizioni più grandi di quelle che potresti usare solo con i tuoi fondi.
  • I trader possono speculare non solo quando il prezzo cresce, ma anche quando scende aprendo posizioni corte.
  • Puoi potenzialmente realizzare un profitto maggiore aprendo posizioni di volume maggiore.

Insieme ai suoi vantaggi, il trading a margine comporta alcuni rischi. L’ampio margine che un broker fornisce a un trader può comportare grandi profitti ma anche grandi perdite. Maggiore è il rapporto tra leva finanziaria e capitale proprio, più costoso è ogni punto di prezzo. Questo è vantaggioso nei casi in cui la previsione del trader è corretta e il prezzo si muove nella giusta direzione. In caso contrario, il trader subirà una perdita e le perdite aumenteranno rapidamente con un margine.

Qualche consiglio per i principianti

Per i giocatori che vogliono cimentarsi nel trading con margine, ecco alcuni consigli generali:

  • Inizia con piccoli prestiti. Prendere un prestito con un coefficiente di 1:10 significa che puoi perdere 10 volte quello che hai investito. Inizia in piccolo e prova con un rapporto di 1: 2, aumentando solo della metà i tuoi rischi.
  • Determina l’importo che puoi perdere senza danneggiare in modo significativo la tua situazione finanziaria e prendi prestiti non più del 10-30% di tale importo. Se un trader può permettersi di perdere $ 1000, allora dovrebbe depositare $ 1000 sul proprio conto e prendere prestiti per $ 100-300.
  • Scegli le criptovalute che conosci. Non dovresti iniziare con una valuta che non conosci. Dovresti iniziare a negoziare una valuta inizialmente senza leva per capire come si comporta sul mercato, cosa ne garantisce il valore e quali fattori ne determinano il prezzo. Non appena capisci come si comporta puoi iniziare a fare trading con margine.
  • Se prendi un prestito, fallo in modo strategico. Vuoi essere calcolato nel tuo trading di margine. Ad esempio, se una valuta sta vivendo una rapida crescita o sono state rilasciate buone notizie su un progetto, allora dovresti cercare di entrare nell’azione dei prezzi. 
  • Puoi chiudere da solo una cattiva transazione senza aspettare il momento della liquidazione. In questo modo perderai solo una parte del margine (i professionisti cercano di non subire perdite superiori al 20%). Utilizza gli ordini “Stop Loss”, che ti consentono di limitare i rischi di trading e di chiudere automaticamente le transazioni non appena viene raggiunto un determinato livello di prezzo.

Le migliori borse per il trading a margine

Gli exchange di criptovalute più popolari per il trading a margine includono:

  • Bitmex: 8 criptovalute, cambio di leva facile, scambio minimo – $ 1, moltiplicatore – fino a x100, non è necessaria la verifica di AutoDeleveraging;
  • Binance – trading con leva solo per utenti verificati, sei criptovalute in diverse varianti di coppie di trading, il moltiplicatore massimo è x3, un conto margine separato;
  • Gate.io: la transazione minima è di $ 100, è necessaria la verifica, leva massima – 3x, 30+ criptovalute supportate;
  • Bitmax: leva 3x, 5x o 10x, la verifica è facoltativa, conto a margine, un’ampia gamma di coppie di trading;
  • Bitfinex: diversi tipi di ordini, la leva finanziaria è fino a 3,3x, il margine iniziale dovrebbe essere almeno il 30% della transazione;

    Kraken – 8 criptovalute, la leva finanziaria è fino a 5x;

  • Poloniex – 20+ criptovalute, verifica obbligatoria, leva fino a 2,5x;
  • Huobi: molte coppie di trading, solo contratti futures, il prezzo minimo della transazione è di $ 100, la leva finanziaria è fino a 5x;

Conclusione

Il trading a margine consente ai trader di realizzare potenzialmente maggiori profitti su piccole quantità di denaro. Allo stesso tempo, insieme a maggiori profitti potenziali, si moltiplicano anche le potenziali perdite. La possibilità di realizzare enormi profitti può portare i trader inesperti a prendere decisioni sciocche. Prima di provare a fare trading con la leva finanziaria, dovresti prestare particolare attenzione ai problemi di gestione del denaro. È necessario limitare la quantità di rischio in ogni transazione (ad esempio, utilizzando ordini di stop loss).