In che modo Bitcoin è una minaccia per il sistema finanziario del governo mondiale: analisi completa

Tutti oggi hanno un conto in banca e ogni tanto visitiamo la banca per usufruire dei loro servizi. E siamo tutti d’accordo che non importa quello che dicono le banche, che si tratti di una banca governativa o privata, il servizio clienti è lento.

Ogni processo richiede molto tempo e il lavoro che può essere svolto in pochi minuti a volte richiede mezz’ora. Ma siamo impotenti perché non c’è modo di conservare i contanti che abbiamo. Il denaro che abbiamo, noto come valuta fiat, è emesso dal governo e ha valore perché lo dice il governo.

Non puoi scambiare i soldi con un lingotto d’oro o un pacchetto di sigarette, ma invece, devi effettuare lo scambio con una persona che possiede l’oggetto che desideri.

Controllo sulle valute legali

Il governo utilizza le banche centrali per controllare queste valute legali e decidono come possono essere trasferite, questo consente loro di tenere traccia del movimento del denaro. Scelgono chi ottiene profitti dal movimento, e insieme a questo, riscuotono le tasse su di loro e tracciano eventuali attività illegali.

Il controllo sulla valuta ha molti impatti negativi e preoccupazioni. Il più importante è la trasparenza del sistema. Tutto è fatto in un modo che non esce mai in pubblico, quindi non sappiamo se la tassa che paghiamo viene utilizzata in modo appropriato o meno.

Bitcoin su valute Fiat

Quando è stato presentato al pubblico, Bitcoin è stato utilizzato come opportunità di investimento dalle persone a causa dei vantaggi monetari che offriva. Ma nel tempo, le persone si sono rese conto del potenziale del bitcoin e di altre criptovalute e di come possono aiutare le persone ad andare senza contanti e rendere le cose più facili per loro.

Quando confronti i servizi bancari con bitcoin, la prima differenza che vedi è quanto è facile gestire bitcoin rispetto al tuo conto bancario standard. Con l’uso di bitcoin, non abbiamo bisogno del sistema bancario esistente. I bitcoin vengono creati nel cyberspazio con l’aiuto di “minatori” che usano i loro computer per risolvere algoritmi complessi che aiutano a verificare le transazioni bitcoin.

L’uso di bitcoin può avere un vantaggio rispetto alla valuta standard e al sistema bancario, ma questo causa anche altre preoccupazioni. Le commissioni che le banche guadagnano dai servizi che forniscono le aiutano a generare entrate e posti di lavoro.

Un altro vantaggio dell’utilizzo di bitcoin è che se desideriamo trasferire una grande quantità, possiamo farlo utilizzando il nostro telefono e il portafoglio bitcoin. A differenza delle banche dove dobbiamo compilare moduli, fornire informazioni personali e quando questo non bastava, la banca addebita un importo significativo come spese di trasferimento di denaro.

Le preoccupazioni per la sicurezza

Tutto ciò che usiamo oggi si sta spostando sulla piattaforma online, e questo pone la questione della sicurezza degli investimenti che facciamo. Quasi tutte le banche ora forniscono servizi bancari online, ma anche loro affrontano problemi di manutenzione e problemi del server.

D’altra parte, le transazioni bitcoin avvengono rapidamente e facilmente e i problemi del server vengono gestiti molto prima che possiamo realizzarlo. Ma le persone hanno sempre paura degli hacker che potrebbero tentare di danneggiare i nostri conti bancari online o i portafogli di portafoglio.

Il vantaggio offerto da bitcoin è che ci sono vari software che ci aiutano a memorizzare i nostri investimenti offline su un disco rigido o su una USB crittografata da una chiave. Ogni volta che desideri accedere alle tue finanze o al tuo portafoglio, puoi accedervi inserendo il codice chiave. Tuttavia, questo metodo presenta il rischio di rimozione accidentale dei dati. È possibile che l’utente possa cancellare accidentalmente l’unità o perdere il codice.

La privacy è mantenuta

Ogni volta che utilizziamo i nostri conti bancari per i pagamenti, le informazioni che inseriamo vengono archiviate su un server remoto e possono essere rintracciate e accessibili dalla banca.

Ma i trasferimenti di bitcoin non sono tracciabili, il che significa che non è necessario fornire alcuna informazione personale all’utente ed effettuare i pagamenti.

Ci sono stati casi in cui i bitcoin sono stati utilizzati per varie attività illecite come l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro. Questa è la più grande preoccupazione del governo in quanto nessun controllo sul trasferimento di valuta può portare a molte attività illegali.

Perché le banche centrali sono importanti

L’era digitale sta prendendo velocità man mano che otteniamo una tecnologia più avanzata ogni giorno che passa, ma abbiamo bisogno delle banche centrali come prima banca, e quelle che l’hanno seguita hanno spesso aiutato con i finanziamenti durante le guerre e altre iniziative.

Durante i periodi di recessione o quando una nazione sta affrontando la crisi, è compito di queste banche centralizzate aiutare il governo e le persone. Se il governo nota un improvviso aumento dell’economia, causando un rapido aumento dei prezzi di beni e servizi, una banca centrale può aumentare i tassi di interesse rendendo difficile per i mutuatari accedere al denaro.

Ad esempio, alla Federal Reserve degli Stati Uniti viene assegnato il compito di mantenere la piena occupazione e prezzi stabili dei beni. Viene utilizzato per stabilizzare il sistema finanziario in tempi di crisi, aiutare la nazione a capire modi per effettuare pagamenti e garantire la sicurezza del sistema bancario e finanziario delle nazioni utilizzando la politica monetaria come strumento.

La lotta contro Bitcoin e Crypto

Con il boom della base utenti di bitcoin e altre criptovalute, diversi governi in tutto il mondo hanno adottato misure estreme per contrastare e salvare i sistemi bancari centralizzati.

Il partecipante più attivo in questa lotta sono gli Stati Uniti d’America. Con Donald Trump che twitta su come la criptovaluta sia “basata sul nulla” ad altri funzionari che rilasciano dichiarazioni su come sia una minaccia per il paese, e il suo sistema bancario centralizzato, bitcoin e altre criptovalute stanno affrontando un momento difficile per costruire un mercato stabile negli Stati Uniti e in altri paesi.

Dal 2013, il governo degli Stati Uniti ha imposto regole e regolamenti sull’uso di bitcoin, ma recentemente bitcoin e altre criptovalute hanno visto una protesta da parte del governo. Dopo il tweet di Trump di “non essere un fan delle criptovalute”, nelle notizie recenti, anche il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin ha rimarcato le criptovalute..

In una conferenza stampa, Mnuchin ha detto ai giornalisti che le criptovalute come il bitcoin vengono sfruttate per supportare miliardi di dollari di attività illegali come il crimine informatico e il riciclaggio di denaro. Ha inoltre aggiunto che non è a suo agio con l’idea che Facebook lanci la propria criptovaluta Libra.

Insieme a questo, il vicepresidente della Fed per la supervisione, Randal Quarles ha dato il suo contributo alle osservazioni. Ha detto che queste valute digitali potrebbero non mostrare alcuna preoccupazione significativa ai loro livelli attuali, ma può causare notevoli problemi di stabilità finanziaria se raggiungono un pubblico più ampio.

Dopo aver visto questo, John McAfee ha risposto con questo sul suo twitter.

Ci sei, cripto??

Nel corso degli anni, molti paesi hanno vietato l’uso di criptovalute per salvaguardare le proprie persone e i sistemi bancari.

Ci sono paesi come il Canada, l’Australia e l’Unione Europea sono pochi che supportano l’uso di bitcoin come investimento oltre che come metodo di pagamento. I governi di questi paesi hanno mostrato una risposta positiva all’uso delle criptovalute.

D’altra parte, ci sono vari paesi come Cina, India, Russia e Vietnam che hanno vietato l’uso di Bitcoin in quanto non lo considerano il modo giusto per investire i soldi. Vogliono anche evitare la possibilità che le persone utilizzino questi bitcoin per scopi illegali e per nascondere i loro soldi neri.

Prima di andare senza contanti

L’idea di non portare denaro suona bene e andare senza contanti può aiutare le persone, ma dobbiamo tenerlo a mente la tecnologia dietro queste criptovalute è troppo complicata da capire per una persona media.

Quindi i prezzi di queste valute continuano a fluttuare in modo volatile, quindi è un gioco rischioso, ma può essere utile per alcuni.

Il settore bancario sta cercando di migliorare i propri servizi, ma con le rigide normative governative per le criptovalute, il futuro delle criptovalute sembra oscuro, ma c’è sempre speranza Se vogliamo migliorare il funzionamento delle banche centralizzate, allora dovremmo concentrarci sul miglioramento della tecnologia utilizzata altrimenti le criptovalute prenderanno il controllo del sistema.

Non importa quello che diciamo, per ora, le banche centrali sono la struttura guida di ogni nazione e sono utilizzate per la gestione dell’economia. Le valute digitali hanno guadagnato l’interesse delle persone, ma il tasso di adattamento è molto inferiore e, poiché non c’è supporto da parte del governo, è difficile per loro funzionare.

I governi e le banche centrali stanno tenendo d’occhio queste valute digitali e, poiché il costo di produzione di monete e banconote in metallo è elevato, non sarebbe una sorpresa se un giorno queste banche emettessero le loro valute digitali.

Se ti è piaciuto l’articolo, faccelo sapere nella sezione commenti qui sotto.