Come Abra sta combattendo tutte le probabilità per diventare una soluzione completa per investire in criptovalute

Abra un’app di servizi finanziari fondata da Bill Barhydt nel 2014 nella Silicon Valley consente alle persone di scambiare bitcoin e molte altre criptovalute in tutto il mondo.

L’app Abra funziona come un portafoglio online e supporta fino a 30 criptovalute e 50 valute legali. Il CEO e fondatore Bill Barhydt, ex direttore di Netscape, ha lanciato l’app nel 2014 con l’intenzione di rendere Abra una destinazione unica per gli utenti di criptovaluta e rendere i prelievi e lo scambio il più semplici possibile per gli utenti. In un breve periodo, Abra ha fatto molta strada e ha il potenziale per diventare il portafoglio online per criptovalute più utilizzato al mondo.

Secondo Bill, l’obiettivo principale per creare questa piattaforma era trasformare ogni smartphone in un cassiere che elabora i prelievi. Bill Barhydt ha una storia nel motivare le persone a usare bitcoin e altre criptovalute. È stata la prima persona a parlare di Bitcoin a Ted quando ha menzionato come il bitcoin sarebbe diventato mainstream in futuro.

Bill Barhydt, in precedenza ha lavorato con Goldman Sachs come ingegnere del software prima di lanciare Abra.

Attualmente, Abra è disponibile su entrambe le piattaforme Android e IOS.

Investimenti iniziali per App

L’azienda ha ricevuto un investimento iniziale di 12 milioni di dollari da un gruppo di investimento guidato da RRE ventures, Abro ventures e First round capital.

Dopo sei round di investimenti, Abra ha raccolto 35,5 milioni di dollari, Jungleventures e Silver8 Capital sono alcuni degli ultimi investitori.

Abra AppAbra App

Come funziona l’app Abra?

L’utente può scaricare l’app gratuitamente e può depositare i soldi nell’app da carta di debito o di credito. Abra non addebita agli utenti il ​​deposito di valuta fiat. L’utente può convertire il denaro depositato in qualsiasi criptovaluta e può trasferirlo facilmente a qualsiasi altro portafoglio o qualsiasi altro utente Abra.

Abra funziona come qualsiasi altro portafoglio digitale, ed è di facile utilizzo. Secondo il CEO, Bill Barhydt, ciò che accade dietro le quinte nella conversione di criptovalute è molto complicato e gli utenti non devono sapere tutto per navigare attraverso di esso.

Abra come strumento di investimento

Nel febbraio di quest’anno, Abra è diventata la prima app in assoluto a consentire alle persone di investire in azioni finanziarie globali, consentendo alle persone di 155 paesi di investire in azioni ed ETF tradizionali oltre alle 30 criptovalute e alle 50 valute legali. Attualmente, Abra offre 50 asset di investimento, tra cui Amazon, Apple, Facebook e Netflix

Alle persone che si sono iscritte prima del lancio non è stata addebitata alcuna commissione di negoziazione per l’investimento in ETF azionari.

Secondo il team, il modello che viene utilizzato per investire in azioni con la piattaforma Abra si chiama Crypto Collateralised Contracts o C3, e questo modello consente anche agli utenti di passare tra vari asset e investimenti senza dover spostare denaro tra diversi portafogli e piattaforme..

Abra non ha accesso ai fondi degli utenti poiché sono archiviati su Bitcoin Blockchain.

Rendendo Abra un’app di investimento globale, la portata si espanderà sicuramente in tutto il mondo e le persone che prima non erano in grado di investire nel mercato finanziario globale, ora, con l’aiuto dell’app Abra, possono investire in azioni di qualsiasi parte del mondo.

Bill Barhydt, in un’intervista rilasciata a hackernoon.com, ha affermato che le persone in Messico, India, Medio Oriente e Sud-Est asiatico ora saranno in grado di investire in azioni statunitensi grazie ad Abra.

Quanto è sicuro Abra?

A differenza di qualsiasi altro portafoglio digitale, gli utenti di Abra hanno fondi reali nel loro portafoglio. In altri portafogli come PayPal, gli utenti vedono solo un numero associato al saldo del loro conto e i fondi sono presso la terza parte più come una banca. In uno dei blog di Bill, ha affermato che Abra non ha bisogno di richiedere i dettagli personali degli utenti che depositano bitcoin nell’app.

Abra utilizza la moderna tecnologia di crittografia per garantire la sicurezza degli utenti e, come accennato in precedenza, Abra non è detentiva e non può accedere ai fondi degli utenti. Quando un utente trasferisce fondi, il destinatario non ottiene alcuna informazione sensibile del mittente.

Gli utenti alle prime armi potrebbero esitare a trasferire o depositare fondi utilizzando Abra, ma Abra prende sul serio la sicurezza degli utenti e ne è aperta.

Cosa rende unico Abra?

Con così tante app di finanziamento mobile e bitcoin là fuori, Abra fa un ottimo lavoro distinguendosi tra i suoi concorrenti. L’interfaccia intuitiva e con tassi di trading a basso costo lo rende il portafoglio digitale preferito dagli utenti.

Funzionalità tutto in uno

Abra supporta 30 criptovalute e 50 valute legali con la sua disponibilità in 150 paesi lo rende unico, e non solo, consente anche agli utenti di investire in azioni ed ETF di oltre 50 società. Questa funzionalità all-in-one potrebbe far raggiungere all’app un numero di utenti senza precedenti.

Concorrenti da tenere d’occhio:

BitPesa

La società con sede in Kenya, lanciata nel 2013 consente agli utenti di trasferire bitcoin e supporta anche la tecnologia Blockchain. Bitpesa è limitato ai paesi africani per ora, ma i suoi utenti stanno crescendo rapidamente.

Coinify

BitpesaBitpesa

Lanciata nel 2014, la società con sede in Danimarca è supportata da Eye Venture Capital, SEED Capital Denmark e Accelerace. L’azienda offre valuta virtuale bidirezionale a servizi di conversione fiat per aziende e privati. Anche se l’impresa è nella sua fase iniziale, ha il potenziale per crescere nell’attuale mercato dei trasferimenti di criptovaluta digitale.

In una dichiarazione rilasciata a Hackernooon.com, Bill ha affermato che ci sarebbero molte nuove startup che proverebbero a replicare il tuo modello, perché ciò che puoi ottenere attraverso questo modello è straordinario. È chiaro che Abra è consapevole della concorrenza presente nel mercato e cresce costantemente per stare al passo.

Cosa riserva il futuro ad Abra?

Bill Barhydt ha annunciato che presto avrebbero lanciato l’interfaccia web di Abra, che funzionerà in modo simile a We chat o Whatsapp cioè; scansionando il codice a barre sullo schermo per collegare il telefono, il motivo per cui non si dispone di un’interfaccia web nel database è perché rende impossibile il phishing.

Secondo crunchbase.com, il fatturato annuo stimato di Abra è di 5 milioni di dollari.

Con un mercato in crescita per bitcoin e altre valute virtuali, Abra ha il potenziale per dominare il mercato, e secondo molti esperti, sono già sulla buona strada per raggiungere questo obiettivo.