Cinque motivi per accettare pagamenti e donazioni in criptovaluta nel 2019

Dopo il lungo inverno cripto del 2018 e il recente rally dei prezzi, il settore blockchain e criptovalute è di nuovo in rapida crescita. In effetti, l’inverno delle criptovalute ha fatto meno danni di quanto si possa credere. Anche durante il periodo in cui Bitcoin sembrava essere a rischio di scendere al di sotto di $ 3.000, il numero di utenti di criptovalute aumentato di 54 milioni.

In questi giorni, un sacco di imprese stanno iniziando ad accettare criptovalute, tra cui Microsoft, Subway e Overstock. E non sono solo le aziende: anche enti di beneficenza e organizzazioni non profit stanno imparando i vantaggi dell’accettazione delle criptovalute. Beneficenza globale Save the Children è un esempio calzante, così come il Progetto Acqua.

Sei ancora indeciso sull’accettazione delle criptovalute? Ecco cinque ottimi motivi per cui la tua azienda, non profit o altra impresa dovrebbe aprire i tuoi portafogli alle criptovalute nel 2019.

Costi di transazione

Le banche e le carte di credito si pagano da sole commissioni che si ripercuotono direttamente sui tuoi profitti. Società di servizi di pagamento ancora più moderne come PayPal imporre commissioni di transazione alle imprese. È così che fanno i loro soldi.

Con le criptovalute, potresti finire per pagare una commissione per le transazioni di rete, ma è quasi garantito per essere significativamente inferiore rispetto alle percentuali applicate dalle banche e dai fornitori di servizi di pagamento. Inoltre, le criptovalute non hanno confini, quindi non importa dove risiedono i tuoi clienti o donatori; non pagherai mai commissioni forex.

Velocità

L’invio di pagamenti tramite blockchain è veloce e, con l’attuale ritmo di sviluppo, sta diventando sempre più veloce. Anche la rete di pagamento intrabanca SWIFT è passare alla blockchain.

Attualmente, se i tuoi clienti o donatori ti inviano un bonifico bancario, possono essere necessari giorni per arrivare. Ciò è particolarmente vero se non hanno sede nel tuo stesso paese. Bitcoin ed Ethereum vengono spesso presi di mira per non essere istantanei, ma sono comunque anni luce più veloci delle banche. È probabile che l’invio di un pagamento con criptovaluta non richieda più di pochi minuti e, in alcuni casi, potrebbe anche essere una questione di secondi.

Sicurezza e privacy

Le transazioni di criptovaluta sono registrate sulla blockchain, quindi sono sicure, private, indiscutibili e sicure come le case. I gateway di pagamento tradizionali devono passare attraverso una terza parte, quindi essenzialmente ti affidi a quella parte con i tuoi dati e la sicurezza dei pagamenti.

D’altra parte, le transazioni di criptovaluta vengono eseguite su base peer-to-peer, quindi non sono coinvolte terze parti. Inoltre, a condizione che utilizzi il tuo portafoglio personale e non conservi i tuoi fondi in uno scambio, è completamente sicuro. Poiché tutti i dettagli della transazione sono registrati su una blockchain, nessuno può contestare il pagamento in futuro.

Vantaggi fiscali per i donatori

Gli investitori spesso scelgono di donare azioni apprezzate alle organizzazioni senza scopo di lucro come mezzo per evitare l’imposta sulle plusvalenze del 20% applicata sul valore apprezzato. L’IRS ha precedentemente confermato che, ai fini fiscali, le criptovalute sono proprietà, quindi sono soggette allo stesso trattamento fiscale delle azioni. Inoltre, l’IRS ha di recente ha iniziato a inseguire detentori di criptovalute, rivendicando tasse non pagate dove crede che siano dovute.

Alla luce di questa situazione, non c’è momento migliore di adesso per un’organizzazione no-profit per iniziare ad accettare criptovalute. Gli investitori di criptovalute sono spesso pronti e disposti a sostenere le cause che chiudono i loro cuori e tendono a nutrire un sano disprezzo per l’autorità. Pertanto, un’organizzazione senza scopo di lucro potrebbe scoprire che gli investitori sono felici di donare alcune delle loro apprezzate criptovalute piuttosto che consegnare l’imposta sulle plusvalenze all’IRS.

Unisciti alla comunità cripto

Quando accetti le criptovalute come mezzo di pagamento o donazioni, apri le tue porte a una comunità in rapida crescita ed estremamente vibrante, vocale e solidale! Questo è lo stesso gruppo che ha versato oltre 20 miliardi di dollari nel boom dell’offerta iniziale di monete (ICO) del 2017 e del 2018.

È un settore fiorente, disposto ad abbracciare nuove idee e spendere soldi per sostenere le imprese e le cause che sono importanti per loro. È più probabile che si fidino di te e vogliano lavorare con te se accetti pagamenti in criptovalute.

Quindi, se sei pronto ad accettare criptovalute nella tua attività, senza scopo di lucro o altra impresa, allora come fai? In questi giorni, ci sono molte opzioni che rendono facile per i tuoi clienti, sostenitori o altri utenti pagarti alcune criptovalute senza scambiare indirizzi di portafoglio. ORAPagamenti è un esempio, e la parte migliore è che non ti addebita alcuna commissione.

NOWPayments ha un’API completamente funzionante, oppure puoi anche integrarla con il tuo negozio WooCommerce. Se sei un’organizzazione no-profit o un ente di beneficenza, puoi incorporare un widget per le donazioni direttamente nella home page del tuo sito web.

Se sei preoccupato per la volatilità dei prezzi delle criptovalute, NOWPayments supporta anche una gamma di token che include monete stabili come USDT e PAX. Queste monete sono ancorate al dollaro USA, quindi non devi preoccuparti del deprezzamento del valore del tuo pagamento mentre ti concentri su altri sforzi.

Bitcoin compirà 11 anni quest’anno, dimostrando che le criptovalute non sono una moda passeggera: sono qui per restare a lungo termine. Pertanto, prendere la decisione di abbracciare le criptovalute non è solo stare al passo con le tendenze attuali. È una scelta aziendale intelligente che offre il potenziale di aprire canali di guadagno completamente nuovi, senza alcun costo per te. Cosa c’è che non va??