Co-fondatore di Ethereum e ConsenSys Joseph Lubin: possiamo ricostruire la scalabilità con Layer 2 Ethereum [Intervista]

Abbiamo parlato per un’ora con il co-fondatore di Ethereum e Consensys Joseph Lubin in una riunione a TechCrunch Disrupt.

Intervista di Salih Sarikaya | San Francisco

Perché Joseph Lubin??

Giuseppe Lubin è uno dei pionieri dell’ecosistema. ConsenSys sta prendendo l’iniziativa nella maggior parte dei casi per l’adozione di massa. Ci sono più di 1.000 persone che lavorano per ConsenSys per costruire applicazioni e soluzioni su blockchain.

Joseph Lubin è il fondatore di ConsenSys, uno studio di produzione blockchain che sviluppa applicazioni e utilità decentralizzate per il web decentralizzato di prossima generazione: Ethereum. Joseph si è laureato con lode in Ingegneria Elettrica e Informatica a Princeton, dove ha lavorato come personale di ricerca nel Laboratorio di Robotica e poi presso Vision Applications, Inc., una società di ricerca privata, nei campi della robotica mobile autonoma, della visione artificiale e reti neurali artificiali. Più tardi, Joseph si trasferì a Kingston, in Giamaica, per lavorare su una serie di progetti nell’industria musicale. Due anni dopo l’inizio del progetto musicale, Joseph ha co-fondato il progetto Ethereum e ha lavorato su Ethereum e, più recentemente, su ConsenSys da gennaio 2014.

“Ora abbiamo una base affidabile, possiamo iniziare a ricostruire la scalabilità in modo da passare dalla fase 1 in questo ecosistema alla fase 2. Non sono decentralizzati come Ethereum di livello 1 ma abbiamo tecnologie come il plasma. Se le persone che li gestiscono sono corrotte, le persone, senza il permesso delle persone che gestiscono questi sistemi di livello 2, saranno in grado di mettere in sicurezza i propri token e non perdere denaro. “

Tutto è iniziato cercando di costruire un prodotto…

Puoi spiegare cosa fa ConsenSys? Dall’esterno, sembra che tu sia come un fondo di venture capital che investe in diversi progetti?

Non è corretto… Abbiamo un braccio VC. Sono uno dei co-fondatori di Ethereum. Ho lavorato abbastanza intensamente su un progetto per circa un anno e mentre ci stavamo avvicinando al rilascio della versione 1 della piattaforma non c’erano molte persone che stavano costruendo a livello di applicazione. Quindi ho in qualche modo ridotto le mie attività sulle fondamenta e ho avviato questa azienda ConsenSys. Intendevamo essere uno studio di produzione di rischio e semplicemente riunire persone per costruire a livello di applicazione della piattaforma, quindi abbiamo iniziato a creare cose come sistemi di conteggio e app store e ci siamo resi conto che era davvero difficile creare applicazioni in un ecosistema che non esisteva ancora —su una piattaforma che non è stata ancora rilasciata senza strumenti di sviluppo o altro.

Suite Al Tartufo | Consentire agli sviluppatori di software di disporre di strumenti

Quindi abbiamo iniziato a fare un sacco di quelle cose; abbiamo creato qualcosa chiamato Truffle Suite che probabilmente è di circa 900.000 download a questo punto, consentendo agli sviluppatori di software di disporre di strumenti che riconoscono in modo da poter creare applicazioni su una piattaforma decentralizzata. Abbiamo costruito altri elementi infrastrutturali e alcuni dei clienti nell’ecosistema Ethereum.

MetaMask consente alle persone di utilizzare le applicazioni nei normali browser

Due dei principali elementi dell’infrastruttura sono MetaMask che consente alle persone di utilizzare le applicazioni nei normali browser mentre prima dovevi scaricare il client Ethereum sul tuo laptop. E devi eseguire come in un’app in un browser ma connesso alla blockchain, in realtà era in esecuzione sul tuo laptop che era l’unica cosa praticabile per i consumatori. Ma è stata una necessità precoce quando abbiamo alzato la piattaforma.

Come Infura risolve i problemi…

Abbiamo costruito qualcos’altro chiamato in Infura che gestisce in questi giorni tra 8 e 10 miliardi di query al giorno dall’ecosistema Ethereum. Ethereum gestisce da qualche parte si avvicina a un milione di transazioni al giorno e quelle scrivono contro il database, quelle sono cose che cambiano lo stato del sistema.

Infura gestisce l’80% delle transazioni nell’intero spazio blockchain 

Ma quando crei applicazioni decentralizzate hai bisogno di più che scrivere su questo database blockchain di back-end, devi leggere cose da esso ed eseguire altri tipi di query ed è quello che gestisce Infura: scrive le transazioni. Ma passando da circa un milione a 10 miliardi in alcuni giorni sono tutte letture e altri tipi di query. Quel milione di transazioni, a proposito, è probabilmente circa l’80% delle transazioni nell’intero spazio blockchain al giorno inclusi i vari bitcoin e forse non include cose che sono molto meno decentralizzate come EOS, quindi affermano di avere un numero enorme di transazioni , -ma non è chiaro cosa stiano effettivamente facendo su quel sistema-.

Più di 30 modelli di business di rete all’interno di Consenys…

Quindi abbiamo costruito altre cose come strumenti di governance dell’identità e della reputazione, sistemi di contabilità di cui ho parlato prima. Quindi consideriamo quei componenti fondamentali che noi e altri possiamo usare nella costruzione di sistemi più complessi e abbiamo una sorta di 30 progetti che vengono realizzati come modelli di business di rete, quindi queste sono piccole startup all’interno di ConsenSys e alcuni di loro sono nati da ConsenSys già.

La natura del modo in cui forniamo prodotti e servizi a persone e aziende cambierà…

Fondamentalmente sta esplorando l’ipotesi che la natura del modo in cui forniamo prodotti e servizi a persone e aziende cambierà passando da queste società in cui possiamo investire e aspettarci un ritorno sull’investimento dalle persone che gestiscono le società a questi modelli di business di rete. Ed Ethereum è un modello di business di rete a sé stante, in cui puoi essenzialmente vendere un token; un token e rappresenta parte della logica aziendale o dell’utilità sul sistema e le persone possono anche investire il loro tempo, impegno e attenzione, ecc., in queste attività di rete.

Stiamo costruendo modelli di business di rete…

Quindi stiamo costruendo quei modelli di business di rete o piattaforme aperte basate su protocollo per l’industria musicale, la catena di approvvigionamento, l’assistenza sanitaria e l’intero lotto del settore immobiliare, il giornalismo e molti altri.

Che cos’è ConsenSys?

Tanti di questi progetti, questo è il lato prodotto dell’azienda. Siamo anche una società di consulenza. Svolgiamo attività di consulenza e scriviamo molti software per aziende, governi e banche centrali. E posso approfondire questo se vuoi gruppi diversi con cui abbiamo lavorato. Facciamo molto lavoro educativo quindi Accademia ConsenSys ha formato circa 1.500 ingegneri blockchain e molti avvocati e altri tipi di studenti. Andiamo in posti come aziende e Banca Mondiale, ecc., e gestiamo programmi di mezza giornata o di un giorno. Abbiamo un braccio di mercato dei capitali in cui abbiamo costruito soluzioni di custodia; non è ancora vivo ma dovrebbe essere un elemento fondante e portare le istituzioni nello spazio.

Bill Herman, direttore della finanza aziendale della SEC, ci ha fornito delle linee guida molto chiare…

Facciamo investimenti di rischio, abbiamo investito in una sorta di oltre 20 società e lanciamo progetti di token. Quindi, che si tratti di un token per investitori, un titolo o un token di utilità del consumatore che non sarebbe considerato un titolo e Bill Herman, direttore delle finanze aziendali della SEC, ci ha fornito linee guida molto chiare circa dieci settimane fa e abbiamo lavorato con i regolatori come loro in tutto il mondo.

Abbiamo dovuto aprire noi stessi un ecosistema, quindi abbiamo iniziato a costruire prodotti

Quindi abbiamo la possibilità, attraverso la nostra piattaforma di fonderia di token, di emettere token di utilità per i consumatori che non sarebbero considerati titoli. Questa è l’essenza di ConsenSys: è un’azienda dalla forma davvero strana; è più o meno perché abbiamo dovuto aprire noi stessi un ecosistema, quindi abbiamo iniziato a creare prodotti di cui avevamo bisogno per costruire infrastrutture, le persone hanno iniziato a chiamarci da aziende e governi e abbiamo creato un braccio di consulenza e abbiamo dovuto educare perché non potevamo assumere abbastanza velocemente. Quindi il primo passo è iniziato solo per cercare di costruire un prodotto.

“Persone che abbiamo assunto -dipendenti- che realizzano i loro progetti di nostra proprietà”

D: Ancora un’altra domanda su ConsenSys, stai chiedendo così tante azioni o qualche tipo di azioni alle società che stai aiutando… Quindi come ti descrivi e ti posizioni?

Sono d’accordo che l’acceleratore sta prendendo solo il 5% e quindi abbiamo iniziato come un’azienda ibrida, abbiamo iniziato come qualcosa tra Microsoft, Apple, Google e un VC ed eravamo davvero molto più vicini a un’azienda di software, quindi era proprio come le persone che abbiamo assunto erano dipendenti che realizzavano i loro progetti che possedevamo.

Quindi probabilmente Consensys stava realizzando il 100% del progetto? Destra. Ma volevamo cambiare quel modello, volevamo creare una situazione in cui le persone che lo stavano costruendo rimanessero dipendenti di ConsenSys ma avevano il potenziale per possedere – in pratica ConsenSys avrebbe trattenuto nei primi casi il 50% del progetto e avremmo consentito un limite tabella in cui le persone che sono state le fondatrici dei fondatori del progetto, anche se abbiamo iniziato o abbiamo contribuito pesantemente al progetto, avevano il potenziale per portare avanti il ​​progetto. E in questo mondo in cui possiamo fare lanci di token è interessante lanciare progetti per dare loro una propria entità legale indipendente e creare un modello di business in rete, quindi… E quindi in quella situazione invece di essere semplicemente un dipendente di un’azienda, le persone avevano il potenziale rimanere in ConsenSys in qualche modo, sì, ma possedere ancora una grossa fetta dell’azienda …

Quindi vedi tutti questi fondatori anche una sorta di dipendenti di ConsenSys, vengono da te con il progetto o non importa non importa …

Quindi, molti progetti sono stati creati da me o da noi interni. Abbiamo assunto persone per realizzare quei progetti. Alcune persone erano già dipendenti di ConsenSys. Hanno avuto le idee. Abbiamo introdotto alcuni progetti all’inizio… MetaMask era un progetto che stava facendo Baron Davis, Boardroom era un progetto che stava facendo Nick Dodson ma sono stati con noi per tre anni o qualcosa del genere. Quindi sono completamente progetti ConsenSys, ma se quei progetti si estendono al di fuori di ConsenSys, quelle persone ne avranno una grossa fetta.

E ci sono altri progetti più recenti in cui prendiamo molta meno equità anche se li consideriamo progetti parlati.

D: Quali sono i migliori casi d’uso per la tecnologia blockchain??

È davvero ovunque che le diverse aziende, le persone che non si fidano l’una dell’altra, vogliono aumentare la fiducia nelle loro interazioni. Quindi forse non conosco nemmeno qualcuno e voglio fare una transazione con loro. Potrei farlo sulla blockchain e potrei stare tranquillo che, a meno che la matematica non sia sbagliata, la certezza incredibilmente alta di quella transazione con un’entità che non conosco è garantita per l’esecuzione corretta. Quindi riduce il rischio di controparte o elimina il rischio di controparte.

E situazioni in cui le aziende competono tra loro ma vogliono fare qualcosa in modo collaborativo. Hanno bisogno di un camion condiviso, di un’infrastruttura affidabile condivisa. Quindi per i sistemi di dati di riferimento del reddito fisso invece di un sacco di aziende nel settore finanziario che fissano i dati dai prospetti che hanno acquistato da Bloomberg o Thomson Reuters e mantengono i propri team per farlo. In realtà abbiamo un team chiamato TruSet che è al sistema per consentire la collaborazione, correggere i dati inserendo nuovi dati e condividerli. È incentivato a condividerlo e a verificarlo.

Quando hai molti attori diversi che possono condividere tutti la stessa rete…

Finanza e sicuramente supply chain… Quando hai molti attori diversi che possono condividere tutti la stessa rete. Quindi nell’industria musicale il database del repertorio globale è stato un progetto intorno al 2008 -penso che 7 o 8 milioni di sterline- siano stati bruciati dai principali attori dell’industria musicale. Essenzialmente stavano cercando di creare un database che potesse essere condiviso dall’intera industria musicale e sono andati avanti molto lungo la strada, ma alla fine non sono riusciti a capire chi avrebbe posseduto l’IP, dove si sarebbero seduti le macchine e il progetto è andato in pezzi per questo Motivo.

Con le blockchain essenzialmente ti liberi dei tuoi problemi di infrastruttura…

Quindi ora stiamo assistendo alla formazione di molti consorzi diversi. Perché con le blockchain essenzialmente ti liberi dei tuoi problemi di infrastruttura su una blockchain pubblica. Tutta l’infrastruttura è lì e stai solo scrivendo il front-end. E puoi distribuire il back-end alla blockchain pubblica e i validatori delle transazioni e i minatori si occupano della gestione dell’infrastruttura. Vengono pagati per questo.

Per un consorzio puoi mantenerlo privato e autorizzato e puoi essenzialmente avere tutti su di esso e nessuno su di esso. Quindi puoi impostare criteri sulla governance ma puoi eseguirlo in un cloud.

Abbiamo un progetto chiamato Kaleido. Abbiamo sollevato il team che ha creato la versione 1, 2 e 3 della blockchain come servizio per IBM. Kaleido è un blockchain-as-a-service. Il team è uscito da IBM e da allora li abbiamo cresciuti in modo abbastanza significativo attraverso di essa. L’hanno creato per Fabric e ora hanno creato una versione (in collaborazione con AWS) per Ethereum. Nel livello gratuito hanno circa un migliaio di consorzi che gestiscono cose o installano i loro sistemi. È attivo solo da circa 5 mesi, ma è un esempio di come le aziende vogliono collaborare o anche le aziende vogliono mettere parte della loro infrastruttura interna su una blockchain. Diversi reparti possono collaborare in modo più efficace, più affidabile, più trasparente e questo sistema consente un’implementazione molto semplice di sistemi blockchain sul cloud.

C’è un progetto che abbiamo realizzato con la World Life Foundation, quindi era fondamentalmente un progetto in cui il tonno veniva monitorato dall’essere sbarcato sulla barca, etichettato per ottenere i suoi documenti. Quando viene portato a terra… penso che la fase successiva attirerà la temperatura, quindi se scende al di sotto di una certa temperatura e la refrigerate. L’aereo sembra improbabile o forse nel camion.. Dopo l’aereo, poi un certo avviso si attiverebbe sull’app che abbiamo e verrebbe considerato forse un pezzo di pesce non sicuro.

Quindi abbiamo funzionato e lo abbiamo dimostrato per poco tempo. Il motivo per cui vuoi farlo su una blockchain è perché hai molte aziende diverse, molti attori diversi, alcuni dei quali sono in competizione, diverse società di autotrasporti ecc., e fanno tutti parte di una rete di cui tutti hanno bisogno fidati, quindi non dovrebbe esserci l’opportunità di imbrogliare sostanzialmente il sistema.

Ancora ai bordi si potrebbero potenzialmente inserire dati errati nel sistema. Ma spingere davvero fuori la fiducia o le potenziali manipolazioni improprie verso la periferia e forse provare a controllarlo ancora meglio in futuro, ci consente di costruire più fiducia in questi sistemi.

Il futuro di Ethereum…

D: Puoi descrivere la tua attuale relazione, intendo la relazione di ConsenSys con Ethereum Foundation e il team di Vitalik, credo che tu debba notare gli attuali dibattiti sul futuro di Ethereum…

Abbiamo avuto dibattiti fino in fondo…

D: Ho sentito parlare di qualcuno, Vitalik e il suo team stanno affrontando enormi sfide per aggiornare Ethereum. Vedete qualche impatto dalle sfide??

Quindi stiamo solo lasciando la fase 1 dell’esperienza blockchain. La fase 1 è fondamentalmente un sacco di progetti che si uniscono e costruiscono ciò che chiamo blockchain di livello 1 fondamentalmente. Blockchain in cui tutti gli attori del sistema devono conservare tutti i dati e devono elaborare tutte le transazioni e le loro ottimizzazioni. Ma questa è fondamentalmente la verità della situazione.

È troppo sicuro e abbiamo bisogno di ottenere due architetture che siano molto più scalabili e che siano scalabili in termini di numero di transazioni al secondo. In Internet abbiamo ottenuto milioni di transazioni al secondo per alcuni tipi di architetture di database sharded come Facebook ecc., ma non abbiamo fiducia. Mark esegue esperimenti psicologici su di noi, non possiamo davvero fermarlo e non sappiamo esattamente cosa stanno facendo. È una slot machine per la dopamina che siamo davvero manipolati per essere un prodotto di Facebook o ecc.

E così abbiamo buttato via i milioni di transazioni al secondo, sostituendolo con 20 transazioni al secondo su Ethereum di livello 1. Ma ora abbiamo una base affidabile che possiamo iniziare a ricostruire la scalabilità in modo da passare dalla fase 1 in questo ecosistema alla fase 2. Stiamo assistendo a tecnologie di livello 2 che consentono centinaia o migliaia di transazioni al secondo.

Non sono decentralizzati come Ethereum di livello 1, ma abbiamo tecnologie come i canali di stato e come il plasma altri tipi di meccanismi di sidechain. E ce ne sono molti in questo momento che stanno venendo online esplorati da società di giochi e scambi ecc. E questo ci consentirà in questa prossima fase di avere applicazioni molto significative a cui i consumatori sono interessati, i commercianti sono interessati e li collegano a Ethereum.

Le persone saranno in grado di mettere in salvo i loro gettoni e non perdere denaro…

Quel collegamento a Ethereum assicurerà che se uno di questi sistemi di livello 2 che sono un po’ meno affidabili, se cade per qualsiasi motivo, o se le persone che li gestiscono sono corrotte, le persone lo faranno, senza il permesso delle persone l’esecuzione di questi sistemi di livello 2 sarà in grado di mettere in sicurezza i propri token e non perdere denaro. Quindi questa è una nuova ed entusiasmante architettura per il nostro ecosistema.

La fase 3 coinvolgerà una sorta di ciò di cui stai parlando, penso, la prova della posta in gioco nello sharding del livello 1 in cui otteniamo la scalabilità integrata nel livello 1. Avremo ancora soluzioni di livello 2, ne avremo ancora bisogno loro.

Quindi qual è il nostro rapporto con Ethereum Foundation??

Ancora molto caldo. Beh, non è stato caldo per un po’ durante il passato direttore… Non sono sicuro che tu lo sappia, ma c’era un precedente direttore esecutivo che non ha consentito una grande interazione tra la nostra azienda e la Fondazione Ethereum. Considerando che la Fondazione Ethereum è molto più aperta ora, molto più collaborativa.

Stanno pubblicando tutto e in realtà tutte le riunioni principali degli sviluppatori sono state pubbliche per sempre. Bene, dopo il primo anno o giù di lì. E abbiamo persone a quegli incontri tutto il tempo. Abbiamo persone che partecipano, Vince, Taiwan e vari altri posti. Abbiamo i nostri 40 ingegneri di protocollo a ConsenSys, e stiamo aiutando a costruire Sharding e Casper e abbiamo un primo team di Plasma. Al momento non stiamo facendo un’enorme quantità di lavoro sul plasma, ma su sidechain ecc., va bene. Li vediamo in diversi posti in giro per il mondo.

L’ecosistema di Ethereum secondo me è piuttosto caldo e amichevole: sono molte le persone che si piacciono e che trascorrono del tempo insieme in tutto il mondo. Sono stato al Burning Man la scorsa settimana, ho passato molto tempo, un bel po’ di altro proviene dal progetto. Vitalik non è andato al Burning Man finora, sarebbe bello se lo facesse. Ma è ancora un gruppo di persone molto comunicative e collaborative. Ethereum non è stato formato allo stesso modo di bitcoin. Bitcoin era essenzialmente una risposta dei cripto-anarchici alle preoccupazioni sull’infrastruttura monetaria e la centralizzazione attraverso l’industria finanziaria e i governi ecc. E poiché è stato proposto come un sistema monetario alternativo, aveva quel denaro nell’etica del trading.

Non solo un sistema monetario ristretto…

Ethereum è arrivato perché sentivamo che le persone avrebbero dovuto costruire tutto su questa nuova tecnologia di database decentralizzata, non solo su un sistema monetario ristretto. E quindi siamo sempre stati una comunità di sviluppatori. E le comunità di sviluppatori (comunità di sviluppatori open source) sono tradizionalmente piuttosto aperte e collaborative, quindi è rimasto così.

D: Una delle domande che ho è che posso vedere alcuni conflitti in arrivo se voi ragazzi avete un’app killer. Quindi, come Crypto Kitties… Vedi qualche problema che sorge tra ConsenSys e Ethereum Foundation sulla velocità e sul metodo di ridimensionamento?

Non credo. Si tratta di entrare in ConsenSys alla fine della giornata, entrando in ConsenSys ogni 15 secondi ora. Ogni quattro o cinque secondi presto quando la prossima versione degli algoritmi ConsenSys verrà alla ribalta. Se non entri in ConsenSys, con gli altri client Ethereum, non sei Ethereum. Quindi nel team Parity e nel team Go abbiamo un nuovo cliente che stiamo costruendo. Siamo stati coinvolti nella creazione del client Haskell nel primo client Java che Roman Mandalay e il suo team hanno costruito: era un membro di ConsenSys-.

Se questi client non risolvono i loro problemi e si sincronizzano sugli aspetti principali del protocollo, allora non è Ethereum. E che è parzialmente definito dalla fondazione Ethereum, ma è davvero definito da molti altri. Quindi, se si guarda alla riduzione del dibattito sull’emissione, ci sono molte persone con programmi diversi che hanno pesato su quel dibattito. C’erano diversi meccanismi di segnalazione, diversi meccanismi di voto e la stessa cosa è successa con la DAO (organizzazione autonoma decentralizzata), molte diverse segnalazioni, voto e altri meccanismi. E quindi ci sono tanti attori diversi che devono mettersi d’accordo sulle cose o il progetto è fottuto.

Perché puoi farlo e se alla maggioranza non piace ciò che gli sviluppatori stanno cercando di forzare su di loro, allora Ethereum non esiste più così com’è. Quindi dobbiamo davvero arrivare a ConsenSys a livello umano per continuare a venire a ConsenSys ogni pochi secondi sulla blockchain e se sai se vogliamo la scalabilità possiamo costruirla da soli nel livello 2.

D: Quindi, hai detto che il livello 2 ti offre quella scalabilità ma non ti dà un livello di fiducia tranquillo rispetto al livello 1?

Potresti impostare una blockchain di prova dell’autorità in cui c’è una singola entità che crea i blocchi e dice a tutti quali sono le transizioni di stato del sistema. Quello che farebbe è fare un checkpoint del sistema, ogni blocco o ogni pochi blocchi in Ethereum pubblico, e controllando il sistema le persone potrebbero essenzialmente…

Quindi diciamo che è un gioco su questa blockchain di prova di autorità con una società di giochi che controlla la blockchain. Lo collegano attraverso una tecnologia chiamata Plasma ed emettono carte da collezione crittografiche, spade digitalmente scarse o altre cose. Quelle cose possono essere scambiate su un mercato, potrei comprarne una, potrei spostarla nel gioco da Ethereum pubblico. Potrei estrarlo dal gioco, non perché sono preoccupato o altro, ma forse perché voglio spostarlo in uno scambio su Ethereum o su un altro sistema Plasma in modo da poterlo vendere.

Offre solo alle aziende o alle entità la possibilità di eseguire applicazioni con un throughput delle transazioni più elevato e offre alle persone la comodità che nessuno può rubare i loro token di valore, siano essi token fungibili o token non fungibili.

D: Ridimensionamento fuori catena?

È dove dobbiamo andare dopo. Capire il ridimensionamento su catena o livello 1 è complicato. Quindi penso che due progetti arriveranno in un modo radicalmente decentralizzato, beh anche Bitcoin. Ma è molto limitato in ciò che puoi fare su Bitcoin. Penso che Ethereum ci arriverà. DFINITY sta lavorando praticamente sugli stessi meccanismi. Cardano probabilmente ci arriverà dopo i primi due.

D: Zilliqa?

Forse sì, ne so un po’ meno di quel progetto che è possibile, quindi stanno esaminando lo sharding in modi diversi, ma è incredibilmente difficile sostenere un ecosistema blockchain. È come ordini di grandezza di sforzo e attività.

D: Come finanziate tutti questi diversi progetti??

Sì, quindi abbiamo molte linee di attività. La nostra Accademia guadagna. Ho un corso Coursera però… Probabilmente avrei dovuto dire qualcosa che quando stavo presentando, sì, è andato in onda ieri. Quindi Coursera corso per persone non tecniche. 99 dollari a corso. Abbiamo venduto e-book e un sacco di istruzione diversa in tutto il mondo. Abbiamo un team di controllo della sicurezza. Una delle migliori squadre al mondo. Rifiutano il 99% del lavoro che arriva perché non possiamo far crescere quella squadra abbastanza velocemente. Guadagnano un’enorme quantità di denaro controllando i contratti intelligenti. Abbiamo un gruppo di consulenza che guadagna molti milioni di dollari in tutto il mondo su vari progetti diversi.

D: Principalmente con i governi?

Principalmente con le aziende. Abbiamo svolto lavori governativi a Dubai. Autorità monetaria di Singapore, opera altri lavori del governo a Singapore di cui posso parlare della South African Reserve Bank. Siamo manager dell’Osservatorio blockchain dell’Unione Europea, quindi è un contratto che abbiamo vinto che ci consente di parlare con tutte le nazioni membri e scrivere white paper e guidare la leadership del pensiero.

Altre linee di business…

Altre linee di business includono la fonderia di token. Siamo in grado di tokenizzare e lanciare i nostri progetti interni e lo facciamo anche per terze parti. È anche un business significativamente redditizio e poi anche quando tokenizziamo i nostri progetti, alcuni di questi progetti hanno portato una grande quantità di entrate per scopi di utilità dei consumatori. Una quantità così grande può essere di decine o centinaia di milioni di dollari.

D: Quindi, come influisce sui progetti che il mercato sta scendendo??

Bene, il mercato è così in alto rispetto a dove era prima. Quindi immagino che siamo in ottima forma, stiamo ancora crescendo molto rapidamente, vedete.

D: Hai detto che gli alti e bassi stanno aiutando l’ecosistema…

È semplicemente naturale, lo vediamo nel mondo finanziario legacy. Vediamo superamenti e correzioni. Le persone lo operano in base a cicli di paura e avidità. E quando vedi qualcosa di eccitante, vuoi accumulare per vari motivi. La maggior parte delle persone vuole ammassarsi solo per fare soldi, la maggior parte delle persone non capisce cosa sta succedendo. E così abbiamo visto grandi superamenti, ne abbiamo visti cinque o sei dall’inizio di Bitcoin. Ognuno sembra sorprendente e insostenibile in esso e non hanno mai corretto doppiamente. Il primo va a circa $ 31- $ 32 in Bitcoin, il corretto fino a $ 2 e tutti pensano che sia tutto finito. E poi sale a cento e qualcosa e poi fino a mille qualcosa e poi fino a $ 20.000.

La volatilità del mercato porta l’attenzione sull’ecosistema…

Quindi il bello di tutto questo è che porta l’attenzione sull’ecosistema. Porta valore nell’ecosistema sotto forma di denaro, sotto forma di talento imprenditoriale, sotto forma di talento tecnico, sotto forma di talento per la sicurezza informatica. E ognuna di queste impennate provoca un’enorme quantità di attività, quindi le aziende si formano, le aziende crescono più velocemente, più consumatori iniziano a prestare attenzione nell’uso di questi sistemi e poi si supera. C’è una correzione ma durante la correzione ci sono così tante più persone che stanno costruendo infrastrutture fondamentali che fondamentalmente causano la prossima.

D: Sarà fantastico vedere i prezzi tornare ai livelli di dicembre. Quanto tempo pensi che ci vorrà?

Credi davvero che io possa rispondere a questo??

D: Tra molti dei tuoi progetti, qual è quello che indicheresti e diresti che questo è quello che sarà davvero grande?

Penso che molti di loro. Due che sono in cima alla mente che sono importanti per la società, OpenLaw, che consente accordi basati su blockchain ibridi legalmente applicabili. In pratica puoi avere un accordo. È in parte prosa, in parte è programmi che le persone possono firmare crittograficamente. Le aziende possono firmarlo crittograficamente. L’intero accordo è sulla blockchain, quindi non è un pezzo di carta che puoi perdere o un’email che puoi perdere. Puoi depositare denaro nell’accordo stesso. È possibile inviare i dati nel contratto stesso. Puoi fare in modo che l’accordo sia una clausola programmatica quando vengono soddisfatte determinate condizioni. Forse il pagamento su un contratto di acquisto o un contratto di lavoro. Quindi sarà davvero trasformativo.

Stiamo iniziando a utilizzare OpenLaw nelle NDA della nostra azienda. Una società chiamata Rocket Lawyer sta collaborando con questo team OpenLaw, penso che abbia circa 35 milioni di clienti, per consentire agli accordi che hanno sulla loro piattaforma di utilizzare l’infrastruttura blockchain. Quindi, invece di essere archiviati sui server Rocket Law, gli accordi possono essere archiviati parzialmente o completamente su Ethereum.

I sistemi di arbitrato che stiamo costruendo possono essere utilizzati, puoi costruire un ecosistema tokenizzato attorno a questo.

Se stai facendo un accordo su OpenLaw, può essere completamente trasparente sulla blockchain o nello storage decentralizzato. Oppure puoi firmare qualcosa chiamato digest dell’accordo. Quindi un digest è fondamentalmente l’esecuzione del testo dell’accordo attraverso un programma che lo trasforma in una stringa univoca che non ha alcun senso per nessuno. Ma in qualche modo verifica che quell’accordo così com’era esista, che sia esistito in un certo momento. E così, le controparti di quell’accordo possono firmare il digest [che sono] solo una lunga stringa alfanumerica. E firmando quella lunga stringa alfanumerica, ognuno può dimostrare di aver firmato l’accordo. Fondamentalmente è proprio come una firma ma consente all’accordo di essere privato.

Questo è un progetto potenzialmente importante per la società, probabilmente anche commercialmente interessante-.

Civile è un altro progetto che verrà lanciato molto presto. Civil è un progetto, come forse saprai, l’industria del giornalismo è un po’ in difficoltà. Forse non nelle tue nicchie, ma quelle stanno sicuramente gettando il mondo in una situazione difficile. E quindi questa è una piattaforma per il giornalismo etico, il giornalismo etico sostenibile. Ha una costituzione, ha tante redazioni che hanno già aderito. Tanti giornalisti professionisti e redazioni tematiche. Potrebbero essere notizie regionali. Vivian Schiller ha lasciato la NPR per dirigere la fondazione civile.

Associated Press è ora un partner, c’è un altro partner importante. Che annunceremo, credo, tra qualche giorno e alcune altre importanti istituzioni giornalistiche potrebbero essere coinvolte come investitori e/o partner. Quindi partner significa che utilizzano l’ecosistema o utilizzano l’infrastruttura. Con l’Associated Press, stanno consentendo la licenza di tutti i loro contenuti a tutte le redazioni. La maggior parte di esso inizialmente gratuitamente e anche l’infrastruttura consentirà all’AP di tenere traccia delle licenze meglio di quanto siamo in grado di fare.

D: Questa è roba piuttosto eccitante. E cosa stanno facendo, un lancio simbolico?

Il pranzo simbolico è un po’ simile a quello nel meccanismo di quella piattaforma di capitale di rischio aperto di cui stavo parlando. È fondamentalmente un token che consente alle persone di votare o segnalare quando pensano che un articolo contenga dati o giornalisti errati o che una redazione non sia in qualche modo etica. Quindi puoi essenzialmente essere buttato fuori dalla piattaforma se i lettori credono che stai agendo in modo non etico. Quindi è una specie di distintivo. Ma ci saranno molte più infrastrutture costruite su questo. Quindi per provenienza dei dati e plagio ci sarà un lancio simbolico. Sì, sarà un token di utilità del consumatore. Quindi non sarà così che quel token non sarà una sicurezza.

D: Che dire di OpenLaw, ci sono piani per un ICO??

Ci sono piani, è più lontano.

Avvocato Razzo sta progettando di lanciare portafoglio razzo quale sarà questo ecosistema che lo utilizzerà da un protocollo e penso che in futuro lanceranno un token simile al token che verrà lanciato per Civil. Avrà utilità nel proprio ecosistema ma non è come un ICO o può essere considerato come sicurezza ma probabilmente è tra qualche mese, devono capire cosa sia esattamente …

Attualmente OpenLaw è una tecnologia e stiamo costruendo una piattaforma per consentire alle persone di utilizzare facilmente una libreria di accordi diversi, di eseguire il fork di tali accordi creare le proprie personalizzazioni, mantenere le proprie librerie ecc. E ci saranno sistemi di arbitrato ecc., collegati a Quello. Rocket Lawyer utilizza la stessa tecnologia e posiziona parte della sua piattaforma su questa tecnologia.

Wow è affascinante grazie mille…

Grazie.