Estonia, il paradiso della blockchain: la società digitale più avanzata al mondo

“L’Estonia è ora una nazione blockchain”, quindi il presidente Ilves ha dichiarato nel 2016. Non avrebbe potuto essere più corretto. Dall’inizio del secolo, il paese ha compiuto enormi progressi nella digitalizzazione di importanti aree del governo e della società. L’Estonia è stato uno dei primi paesi a mostrare un vivo interesse per la tecnologia blockchain ed è ora diventata quella che la rivista WIRED descrive come “la società digitale più avanzata al mondo”.

Benvenuto a e-Estonia: “La società digitale più avanzata al mondo”

L’Estonia è un piccolo paese di circa 1,3 milioni di persone situato nella regione baltica del Nord Europa. Nel corso degli anni, il paese ha continuato a sviluppare le sue capacità digitali con la chiara visione di diventare uno stato elettronico sicuro con servizi elettronici automatici disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. È difficile credere che solo due decenni fa la maggior parte delle persone nel paese non avesse accesso a Internet. E-Estonia è la società digitale estone, una serie delle sue migliori soluzioni elettroniche. E-Estonia non ha un database centralizzato: tutte le informazioni sono conservate in un sistema di dati distribuito.

KSI: tecnologia blockchain Keyless Signature Infrastructure (KSI)

Dopo gli attacchi informatici del 2007 all’Estonia, il governo aveva bisogno di una salvaguardia e l’ha trovata in una tecnologia blockchain Keyless Signature Infrastructure (KSI). Con questa blockchain, nessuno, nemmeno il governo stesso, può manipolare i dati e farla franca. La blockchain di KSI è quindi diventata il pilastro per numerose soluzioni digitali nel paese come e-governance, e-healthcare, e-residency, e-identity e X-Road.

Procedimenti giudiziari senza carta con Blockchain

La tecnologia blockchain non viene utilizzata solo per proteggere le informazioni, ma verifica anche la veridicità di tali informazioni. Questo è molto utile nei procedimenti giudiziari senza carta in cui la blockchain viene utilizzata per verificare atti giudiziari e sentenze elettroniche. Si può avviare un procedimento giudiziario a distanza e talvolta il caso può essere affrontato senza recarsi in tribunale. La legge è dalla parte della blockchain, letteralmente.

Gli estoni possono seguire tutte le fasi del processo legislativo rendendolo uno dei più trasparenti. Non sono solo gli estoni; le persone di altri paesi possono visualizzare le leggi sulla Gazzetta nazionale elettronica.

[perfectpullquote align=”full” cite=”” link=”” color=”” class=”” size=””]Per proteggere i dati dalla manomissione, RIK utilizza già la tecnologia blockchain nella National Gazette, Register of Wills , fascicolo digitale del tribunale, registro fondiario e registro delle imprese. Lo scopo di questi servizi elettronici (registri) governativi è garantire l’integrità delle informazioni e i diritti legali di proprietà.[/perfectpullquote]

Nel settore sanitario, l’Estonia ha inserito con successo le cartelle cliniche dei suoi cittadini sulla rete blockchain di KSI. I record sono facilmente accessibili e utilizzati per emettere prescrizioni digitali.

Anche l’e-Land Register e l’e-Business Register dell’Estonia sono attualmente collegati alla blockchain.

L’applicazione più notevole della blockchain sarebbe la sicurezza dei dati pubblici e privati ​​nel framework X-Road. X-Road è la spina dorsale dell’e-Estonia. Collega tutti i dati e consente lo scambio tra organizzazioni pubbliche e private.

Fattori per il successo blockchain dell’Estonia

Il governo estone ha continuamente mostrato una forte determinazione a digitalizzare il paese. La volontà di sperimentare nuove tecnologie come la blockchain richiede grande coraggio. Sono anche fortunati; sono una popolazione piccola e giovane: nessuna ricetta migliore per il progresso digitale. Il 98 percento degli estoni usa le carte d’identità e l’88 percento Internet normale. Gli attacchi informatici del 2007 hanno contribuito a spingere il paese verso la blockchain – Alcuni buoni da cattivi.

[perfectpullquote align=”full” cite=”” link=”” color=”” class=”” size=””]  “Può essere molto più facile costruire una società digitale se non ci sono sistemi legacy e puoi iniziare da graffio,”

Kaspar Korjus (Responsabile del programma di residenza elettronica in Estonia) [/perfectpullquote]

Leading the Nations: condividi le loro soluzioni elettroniche basate su blockchain

L’Estonia non tiene per sé il proprio successo. Condividono già le loro soluzioni elettroniche basate su blockchain all’interno e all’esterno dell’Europa. La Finlandia, ad esempio, sta attualmente utilizzando la piattaforma X-Road sviluppata dall’Estonia per la gestione dei dati pubblici e privati. Inoltre, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha selezionato Guardtime, gli sviluppatori della blockchain KSI per aiutare a sviluppare la sicurezza informatica blockchain per i suoi scambi energetici. La NATO e l’Unione Europea utilizzano soluzioni sviluppate anche dall’Estonia.

L’Estonia non sta riposando sui suoi remi; il paese continuerà a esplorare i vantaggi della blockchain. Secondo Mehis Sihvart, direttore del Centro dei registri e dei sistemi informativi (RIK);

[perfectpullquote align=”full” cite=”” link=”” color=”” class=”” size=””]“Poiché la tecnologia blockchain si sta evolvendo molto rapidamente, è difficile prevedere tutti i vantaggi e le opzioni che potrebbe offrire nei prossimi anni, ma RIK vuole sicuramente rimanere in prima linea nell’implementazione della tecnologia più recente per i suoi sistemi e registri.”[/perfectpullquote]