Swing Trading Crypto – La guida definitiva

Cos’è lo swing trading di criptovalute??

Lo swing trading di criptovalute è uno stile di trading in cui il trader apre e chiude le negoziazioni di criptovaluta di solito entro pochi giorni e di solito non rimane mai in una posizione per più di 2-3 settimane. Lo swing trading è molto diverso dal day trading, in cui il trader si siede essenzialmente davanti allo schermo di un computer e cerca opportunità per entrare e uscire dalle negoziazioni nello stesso giorno di negoziazione.

Il day trading è uno stile di trading riconosciuto e ci sono persone che effettivamente si guadagnano da vivere. Tuttavia, nei miei 14 anni di coinvolgimento nei mercati finanziari, sono arrivato a vedere che la maggior parte di coloro che sono riusciti nel day trading sono stati in grado di farlo nel mercato azionario, meno nel mercato forex e difficilmente nel mercato delle criptovalute . Perché è così? Il trading di criptovalute è estremamente rischioso e i movimenti dei prezzi a volte possono essere davvero folli. È noto che si verificano movimenti che vanno dal 400% al 700% in un singolo giorno di negoziazione. Se sei in grado di andare dalla parte giusta di tali operazioni, puoi sorridere alla banca. Ma se sbagli tutto, potresti essere spazzato via in un istante. Dovresti anche sapere che per un’attività così carica emotivamente come il trading finanziario, vedere le candele dei prezzi oscillare su e giù in selvagge seghe a frusta non è un’esperienza molto piacevole. Lo swing trading ti aiuta a evitare tutto questo.

Swing Trading Criptovaluta: i principali vantaggi

  • 1.) Non sei sotto pressione per continuare a inseguire semi dappertutto e fissare lo schermo del tuo computer tutto il giorno. Gli esperti di salute ti diranno facilmente che stare sullo schermo di un computer per così tante ore in un giorno fa male agli occhi.
  • 2.) La struttura dello swing trading significa che devi solo fare poche operazioni all’interno di un ciclo mensile. Questo ti permette di scegliere le migliori opportunità possibili e non lasciare che la mentalità del gioco prenda il sopravvento.
  • 3.) Sei in grado di inseguire scambi ad alta ricompensa. I rapporti rischio-rendimento accettabili dovrebbero essere un minimo di 1:3, permettendoti di puntare a fare 3 pip per ogni 1 pip che rischi. Gli scambi swing possono darti questa leva, come si vedrà nell’esempio che diamo nell’articolo.
  • 4.) Lo swing trading richiede meno tempo e ti lascia del tempo prezioso per fare altre cose importanti nella vita.
  • 5.) Ancora più importante, lo swing trading livella i rischi associati all’intensa volatilità del mercato delle criptovalute.

Tecniche di Swing Trading

Qualsiasi tipo di trading di solito deve tenere conto delle notizie (analisi fondamentale) nonché dei modelli di prezzo e delle impostazioni che si vedono sui grafici (analisi tecnica).

Trading di notizie crittografiche

La notizia è ciò che determina l’andamento a lungo termine di qualsiasi asset, e le criptovalute non fanno eccezione. Cercare di scambiare i picchi di notizie (come nel caso del day trading) è un affare rischioso per i trader al dettaglio, poiché non hanno gli strumenti a disposizione dei maggiori attori del mercato. Tuttavia, scambiare le notizie con scambi swing di solito comporta il trading della prospettiva più ampia fornita da tale comunicato stampa. Tali prospettive di solito si manifestano quando al mercato è stato permesso di digerire il contenuto delle notizie, portando a una risposta più sostenuta e prevedibile. Va detto che non esiste un calendario di notizie economiche per il mercato delle criptovalute. In assenza di comunicati stampa programmati come vediamo nel mercato forex, il mercato delle criptovalute e gli asset in esso contenuti sono quindi soggetti a un insieme di notizie totalmente diverso.

Quindi quali sono gli eventi di notizie più importanti che possono scuotere il mercato delle criptovalute?

  • Gli annunci del governo in merito alla regolamentazione o alla legalizzazione delle criptovalute hanno dimostrato di essere il più grande motore del mercato delle criptovalute per quanto riguarda le notizie. Abbiamo assistito a mosse molto grandi nel mercato delle criptovalute a seguito di annunci come quelli fatti dai governi in Cina e Corea del Sud che vietano l’attività di criptovaluta a vari livelli nelle loro giurisdizioni.
  • Hacking e chiusure di scambi di criptovalute sono un altro importante fattore di mercato e tali notizie di solito hanno un effetto negativo sul mercato. L’hacking e la successiva chiusura di Mt.Gox nel 2014, così come vari incidenti di hacking negli scambi in Corea del Sud e in altre parti del mondo, hanno avuto ripercussioni sul mercato delle criptovalute.
  • Anche le notizie provenienti dalle principali criptovalute possono muovere il mercato. TRON ha visto un aumento di 2 volte del prezzo quando il CEO, Justin Sun, ha annunciato l’intenzione di lanciare il token BitTorrent (BTT) sulla rete TRON, con ai possessori di TRX assegnati alcuni di questi token sotto forma di airdrop. Ciò ha causato una certa domanda di token TRX, portando ad un aumento del suo prezzo.

Grafico giornaliero TRON (TRX) su Plus500 che mostra l'aumento del prezzo alla notizia del lancio di BTTGrafico giornaliero TRON (TRX) su Plus500 che mostra l’aumento del prezzo alla notizia del lancio di BTT

  • Anche gli aggiornamenti tecnologici all’interno di una rete di criptovalute possono essere notizie che vale la pena seguire. TRON ha visto una certa crescita del prezzo delle sue azioni dopo che gli annunci del suo CEO hanno mostrato che gli sviluppatori stavano gradualmente adottando la sua nuova rete per sviluppare applicazioni decentralizzate (dApp). Il continuo successo di una di queste dApp nota come TRONBet è ben documentato.
  • Gli airdrop di criptovaluta e i nuovi elenchi di monete su uno scambio sono eventi di notizie meno importanti ma a volte utili da seguire.

Queste notizie di solito possono provenire da noti siti di notizie sulle criptovalute, nonché sulle pagine Twitter di alcune delle reti crittografiche in questione.

Analisi tecnica delle criptovalute

Un mantra di mercato comunemente usato è:

“innescare fondamentalmente, ma entrare tecnicamente”.

Ciò significa semplicemente che dovresti usare l’analisi fondamentale (cioè le notizie) per prevedere la direzione del mercato, ma usi l’analisi tecnica per derivare i punti esatti in cui entrare e uscire dalle tue operazioni, seguendo la direzione delle notizie. L’analisi tecnica è davvero una disciplina molto ampia, ma è fondamentale per chiunque voglia fare trading avere almeno una conoscenza rudimentale di ciò che comporta. L’analisi tecnica prevede l’uso di modelli di prezzo, indicatori, modelli di candele e altre informazioni sui grafici per prendere una decisione sulla direzione da seguire per le negoziazioni.

L’analisi tecnica trae la sua intera funzionalità da tre presupposti fondamentali:

  • L’azione del mercato sconta tutto.
  • I prezzi si muovono in trend
  • La storia si ripete.

Cosa significa per l’azione di mercato scontare tutto? Significa che tutto ciò che accade nel mercato è contabilizzato nel prezzo. Pertanto il prezzo è il risultato delle dinamiche della domanda e dell’offerta nel mercato, e queste dinamiche sono anche i prodotti finali dei pregiudizi e dei sentimenti che gli attori del mercato mostrano in risposta ai fondamentali dell’attività. Quindi restringendolo alle criptovalute, possiamo tranquillamente affermare che l’attività di prezzo su qualsiasi criptomoneta è funzione di tutti i fattori che hanno dettato il sentiment degli operatori di mercato, che hanno quindi deciso di agire, provocando così una spinta della domanda sul mercato, o creando anche una reazione di offerta.

I prezzi si muovono secondo le tendenze perché quando la maggior parte degli operatori di mercato ha assunto il sentimento, agirà quel sentimento in una forma di azione del gregge acquistando o vendendo. L’acquisto creerà una domanda, che porta a maggiori acquisti e questo spinge i prezzi al rialzo. In questo momento, i prezzi saranno in una tendenza al rialzo. Prendi come esempio lo scenario di Tron sopra menzionato. Questa notizia di Tron ha costretto un sentimento di acquisto nel mercato, ha creato una domanda per Tron e questo ha portato a molti acquisti che hanno portato la moneta TRX a un trend rialzista. Allo stesso modo, quando c’è meno domanda per un bene, chi lo possiede deciderà di scaricarlo sul mercato, creando un eccesso di offerta e quindi un calo dei prezzi. Ciò manderà l’asset interessato in una tendenza al ribasso, come abbiamo visto per Bitcoin nell’ultimo anno.

La storia si ripete perché i trader reagiranno a una particolare situazione nello stesso modo in cui hanno reagito alla stessa situazione nei tempi passati. Pertanto, se vediamo un modello in cui ci sono massimi progressivamente inferiori, convergenti su un supporto orizzontale (cioè un triangolo discendente), vedremo i trader reagire allo stesso modo di quando questa configurazione si è verificata storicamente. Questa è in realtà la base per il trading di modelli grafici come triangoli, cunei, testa & modello di spalla, bandiere e gagliardetti, ecc. La storia si ripete perché gli esseri umani sono esseri emotivi che riprodurranno le stesse reazioni a un evento o una situazione come hanno fatto in passato.

Cosa serve per avere successo nello swing trading di criptovalute

Per ottenere una certa misura di successo durante lo swing trading di bitcoin e altcoin, devi assicurarti che i seguenti fattori siano risolti.

  • Devi avere una buona strategia di trading.

  • Devi avere una buona gestione del rischio in atto.

  • Devi avere una buona psicologia del trading

  • Devi essere in grado di documentare i tuoi progressi tenendo un diario di commercio.

Come sviluppare una strategia di scambio di criptovalute

Quali sono le possibili strategie che puoi utilizzare per lo swing trading di criptovalute? La tua strategia dovrebbe includere una lista di domande a cui devi rispondere prima di intraprendere un’operazione. La seguente lista di controllo è stata sviluppata dal maestro analista tecnico John Murphy ed è dettagliata nel suo libro “Analisi tecnica dei mercati finanziari”. Secondo questa lista di controllo di seguito, i trader devono scoprire quanto segue:

  • Direzione generale del mercato.
  • Punti chiave dei grafici mensili, settimanali e giornalieri.
  • Tendenze che si stanno manifestando (trend al rialzo, al ribasso o laterale?)
  • Dove sono le aree importanti di supporto e resistenza.
  • Presenza di qualsiasi pattern grafico, trendline e canale.
  • Se ci sono modelli grafici, sono modelli di continuazione o inversione??
  • Livelli di Fibonacci e punti di ritracciamento.
  • Modelli di volume.
  • Modelli di onde di Elliot sul grafico, se presenti.
  • Presenza di eventuali piani/fondi.
  • Il prezzo è ipercomprato o ipervenduto? Cosa dicono gli indicatori di momentum?
  • Eventuali correlazioni di mercato in gioco.

Quando hai determinato dove pensi che andrà il mercato, devi determinare quanto segue:

  • Se compri o vendi al mercato.
  • La tua dimensione commerciale.
  • Il tuo rischio ovvero quanti punti intendi impostare come stop loss.
  • Il tuo obiettivo di profitto (es. Take Profit).
  • Il tuo punto di ingresso
  • Il tipo di ordine che utilizzerai per ottenere il tuo ingresso (a mercato o in sospeso).

Gestione del rischio

La gestione del rischio è una strategia che garantisce che se si subiscono una serie di perdite, si avrà ancora abbastanza capitale per inscenare un ritorno. La gestione del rischio tenta anche di annullare l’effetto delle perdite sul tuo conto adottando un buon rapporto rischio-rendimento per l’impostazione delle negoziazioni. Quindi, come dovresti gestire la gestione del rischio??

Utilizzo di buoni rapporti rischio-rendimento

La prima strategia di gestione del rischio consiste nell’assicurarsi di accettare solo operazioni che offrono un rapporto rischio-rendimento 1:3 come minimo. In altre parole, dovresti mirare a guadagnare 3 pips per ogni pip impostato come stop loss. Ciò garantisce che siano necessarie 3 perdite per ogni vincitore per riportarti in pareggio. Maggiore è la ricompensa per il rischio preso, più sei protetto, poiché dovranno essere necessarie più operazioni perdenti per annullare la tua operazione vincente. Ad esempio, se utilizzi un rapporto rischio-rendimento di 1:4, significa che puoi puntare a 200 pips per ogni 50 pips rischiati nello stop loss. Se usi questa impostazione e fai trading 7 volte in un mese con 2 operazioni vincenti e 5 perdenti, avresti guadagnato 400 pips come ricompensa e perso 250 pips come rischio nell’operazione con uno stop loss. Questo ti lascia con un profitto di 150 pips, nonostante il fatto che siano state perse più operazioni di una. Ciò dimostra che l’utilizzo di elevati rapporti di ricompensa contro il rischio è una buona strategia di gestione del rischio.

La regola del 3%

Questa regola si riferisce all’esposizione al rischio di un conto in termini di margine utilizzato nelle negoziazioni aperte. Il requisito di margine (ovvero il capitale necessario per creare una posizione commerciale) di tutte le operazioni attive nel mercato delle criptovalute non deve superare il 3%. Nell’UE, le nuove regole sul margine stipulate dall’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) hanno fissato la leva per il trading di CFD di criptovalute a 1: 2 o al 50% di margine. Quindi, come può essere applicata la regola dell’esposizione del 3% in un ambiente di trading in cui la leva finanziaria è 1:2??

Interfaccia Plus 500 Webtrader che mostra risorse crittograficheInterfaccia Plus 500 Webtrader che mostra risorse crittografiche

Ecco un’illustrazione di come applicare la regola del 3% utilizzando Plus500, un broker dell’UE che fornisce il trading di criptovalute con un margine del 50%. Le posizioni in criptovaluta sono generalmente molto costose da configurare, poiché la diffusione di alcune risorse crittografiche come Bitcoin è molto ampia. Ad esempio, alla data di scrittura di questo post, lo spread per Bitcoin è su Plus500 3.798 punti, o $ 37,98

Schermata che mostra quotazione, margine e spread per BTC/USDSchermata che mostra quotazione di prezzo, margine e spread per BTC/USD

Rispetto al forex o alle azioni, questo è davvero un sacco di soldi. Al fine di aiutare il trader a garantire che le negoziazioni siano mantenute entro i limiti della regola di esposizione del 3%, Plus500 consente di visualizzare il costo di impostazione della posizione e anche il margine richiesto. Puoi modificare la dimensione del contratto per regolare il tuo requisito di margine per rimanere entro i limiti (la dimensione minima del contratto è 0,02).

Se intendi scambiare 1 intero contratto sull’asset Bitcoin su Plus 500, verrà visualizzato come segue:

  • Il prezzo di Bitcoin era pari a $ 4.026,88 al momento dello scatto dell’istantanea.
  • Il requisito di margine è il 50% di questo importo, che è $ 2.013,44.

Se questo rappresenta l’esposizione massima del 3%, la dimensione totale del conto dovrebbe essere almeno (100 X 1999,70)/3 = circa $ 67.114.

Il saldo iniziale del conto qui è di $ 50.000. Poiché il requisito di margine è oltre il limite di esposizione del 3%, ci sono due opzioni a disposizione del trader. La prima opzione è ridurre la dimensione del contratto, mentre la seconda opzione sarebbe aumentare il capitale di negoziazione. Naturalmente, puoi ridurre la dimensione del lotto fino a 0,02 lotti e utilizzare il margine rimanente per impostare un altro scambio di criptovalute.

Esempio commerciale:

Domanda: Bitcoin era in una tendenza al ribasso da gennaio 2018 dopo aver raggiunto un picco di $ 19.800 per moneta. Discutere un modo razionale per eseguire un’operazione per seguire questa tendenza al ribasso.

Grafico giornaliero per BTC/USDGrafico giornaliero per BTC/USD

Risposta: Guardando il grafico giornaliero mostrato sopra, risaltano le seguenti cose.

  • C’è un triangolo simmetrico che si è formato tra giugno 2018 e novembre 2018, che ha segnato un periodo di consolidamento dei prezzi nel contesto della tendenza al ribasso dal prezzo di gennaio 2018 di $ 19.800.
  • Il triangolo simmetrico è identificato nell’analisi tecnica come un modello di continuazione, il che significa che in una tendenza al ribasso, il prezzo dovrebbe rompersi al di sotto del bordo inferiore del triangolo simmetrico.

Armato di queste informazioni, il trader avrebbe dovuto fare quanto segue:

  • Cerca un buon punto di ingresso per un’operazione di VENDITA, per monitorare la tendenza al ribasso. Questo è visto in un’area vicino all’apice del triangolo, dove una candela di prezzo si muove al di sotto del bordo inferiore del triangolo e chiude sotto di esso.

  • In una mossa di breakout al ribasso, il volume non è importante poiché i prezzi tendono naturalmente a dirigersi verso sud senza troppa pressione, una volta che c’è un sentimento ribassista nel mercato.

  • Lo stop loss in questo esempio sarebbe stato impostato pochi pip sopra il bordo inferiore del triangolo, all’interno del modello del triangolo stesso.

  • L’obiettivo di profitto sarebbe fissato in un’area in cui è probabile che il prezzo incontri un supporto, e questo deve essere almeno tre volte la distanza tra il prezzo di entrata e lo stop loss, per ottenere un rapporto rischio-rendimento di 1:3.

  • Uno sguardo al grafico settimanale (non mostrato) mostrerebbe che storicamente il prezzo ha trovato supporto tra $ 3,500 e $ 4000. Questa è stata l’area in cui il prezzo ha trovato il suo supporto dopo essere sceso dai $ 7.500, in seguito alla notizia del divieto di criptovaluta in Cina.

  • Dovrebbe essere osservata la gestione del rischio seguendo la regola del 3%.

Il risultato è stato una continua tendenza al ribasso che avrebbe messo il commercio in una posizione di profitti significativi. Questo è un esempio di come un pattern grafico può essere utilizzato per avviare uno swing trade nel mercato delle criptovalute.