Cinque strumenti di analisi tecnica da conoscere

Negli ultimi anni, l’analisi tecnica è diventata più popolare tra gli investitori. Parte dell’aumento di popolarità deriva dall’aumento delle criptovalute. Come risorse digitali, Bitcoin e altre criptovalute non hanno fondamentali come rapporti P/E o valori contabili da analizzare per gli investitori. Invece, gli investitori prendono decisioni di trading rappresentando graficamente e interpretando i dati sui prezzi e sul volume degli scambi, una tecnica nota come analisi tecnica.

L’analisi tecnica è potente perché non richiede alcuna comprensione dettagliata del titolo sottostante. Invece, studiamo il prezzo e il volume degli scambi di un titolo e facciamo previsioni sui prezzi graficamente. Ciò che gli analisti tecnici stanno cercando di catturare sono i sentimenti e le tendenze del mercato. Le forze di mercato come tendenze e momentum influiscono sul prezzo e sul volume degli scambi di un titolo. Attraverso l’analisi tecnica, questi market mover possono diventare visibili con precisione.

In questo articolo, esamineremo cinque dei concetti di analisi tecnica più importanti e ti forniremo alcuni nuovi strumenti per migliorare i tuoi rendimenti di trading.

Supporto e resistenza

Prima di addentrarci in fantasiosi strumenti di analisi tecnica, dobbiamo prima comprendere i livelli di supporto e resistenza. Questi due concetti sono fondamentali per comprendere la potenziale fascia di prezzo di un titolo. Sono anche il fondamento di molte strategie tecniche di trading.

Un livello di supporto è il prezzo più basso vincolato per un titolo. Quando il prezzo di un titolo scende e si avvicina al supporto, il calo rallenta ed è difficile che il prezzo scenda al di sotto del livello di supporto. Di conseguenza, il livello di supporto di un titolo “sostiene” letteralmente il suo prezzo e previene ulteriori ribassi. Ad esempio, nel grafico sottostante, possiamo vedere che per la coppia di valute GBPUSD, 1.3 era il supporto. Questo livello è stato ripetutamente testato alla fine di gennaio e all’inizio di febbraio, ma non è mai stato violato.

D’altra parte, la resistenza è il limite massimo di prezzo di un particolare titolo. Quando il prezzo sale e si avvicina al livello di resistenza, il rally rallenterà. Sarebbe necessario un ulteriore slancio per superare questo livello.

Puoi pensare al supporto e alla resistenza come il pavimento e il soffitto per una sicurezza. In pratica, aiutano gli investitori a comprendere la potenziale fascia di prezzo. Inoltre, quando il prezzo supera il supporto o la resistenza, spesso segnala un importante cambiamento di slancio nel mercato a cui dovresti prestare attenzione.

Cambio di polarità

Il trading sarebbe molto semplice se i livelli di supporto e resistenza rimanessero costanti. In realtà, questi due non sono fissi. Poiché il prezzo di un titolo oscilla, anche questi due livelli si adattano costantemente.

In effetti, esiste un principio utile che puoi utilizzare per trovare nuovi livelli di supporto e resistenza. Si chiama cambio di polarità. Questa regola è semplice. Afferma che quando il prezzo di un titolo supera il livello di resistenza, la vecchia resistenza diventerà il nuovo supporto. Al contrario, quando il prezzo scende al di sotto del livello di supporto, il vecchio supporto diventerà la nuova resistenza.

Potrebbe sembrare un po ‘confuso, quindi lasciami illustrare con l’esempio GBPUSD dall’alto. Come accennato in precedenza, 1,3 è stato il livello di supporto per la coppia di valute tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio. Tuttavia, GBPUSD alla fine ha violato il supporto 1,3 all’inizio di febbraio. Secondo la regola del cambio di polarità, il vecchio livello di supporto 1.3 servirà ora come resistenza. Questo livello è diventato in seguito la nuova resistenza per la coppia di valute e ha spinto GBP verso il basso dopo che non è riuscito a violare la resistenza.

Il cambio di polarità non è una regola infallibile e ci sono sicuramente delle eccezioni. Tuttavia, questa regola può aiutare gli investitori a identificare rapidamente il nuovo supporto e resistenza in un mercato in evoluzione.

Media mobile

Un altro popolare strumento di analisi tecnica che gli investitori amano utilizzare è la media mobile (MA) di un titolo. Una media mobile è il prezzo medio di un titolo negli ultimi X giorni. Ad esempio, per calcolare la media mobile a 60 giorni, verrà calcolata la media del prezzo di un titolo negli ultimi 60 giorni. Ad ogni nuovo giorno di negoziazione, viene aggiunto un nuovo punto dati e scartato un vecchio punto dati. Di conseguenza, la MA per un titolo cambia leggermente ogni giorno. Questo è anche il motivo dietro il nome “media mobile”.

La media mobile è ampiamente utilizzata perché filtra il rumore delle azioni quotidiane sui prezzi. Come puoi vedere nell’esempio sopra, la linea della media mobile è più liscia e meno rumorosa. Inoltre, MA aiuta anche gli investitori a visualizzare l’andamento dei prezzi di un investimento. Una linea di media mobile al rialzo mostra agli investitori che il prezzo ha un momentum al rialzo, mentre una MA al ribasso può segnalare un trend ribassista.

Croce d’oro e croce morta

Puoi anche utilizzare due medie mobili insieme per identificare i segnali di acquisto e vendita. Per fare ciò, gli investitori esaminerebbero insieme una MA a lungo termine e una a breve termine. L’incrocio di queste due linee ha implicazioni significative sul prezzo di un titolo.

Croce d’oro – il primo tipo di crossover segnala una potenziale opportunità di acquisto per gli investitori. Quando la MA a breve termine incrocia la MA a lungo termine dal basso, si forma una croce d’oro. Una croce d’oro suggerisce che il titolo sta raccogliendo slancio al rialzo e probabilmente si riprenderà in futuro.

Croce morta – d’altra parte, un dead cross dà agli investitori un segnale di vendita. Un dead cross si verifica quando la MA a breve termine incrocia la MA a lungo termine dall’alto. Ciò potrebbe significare che gli investitori dovrebbero iniziare a ridurre le loro posizioni.

Bande di Bollinger

L’ultimo concetto di analisi tecnica che devi conoscere sono le bande di Bollinger, un indicatore tecnico molto utile. Le bande di Bollinger non solo possono aiutare gli investitori a prevedere l’andamento della volatilità nel mercato, ma anche segnalare opportunità di acquisto o vendita di un titolo.

Questo concetto si basa sul calcolo della media mobile che abbiamo appreso in precedenza, sebbene sia un po’ più sofisticato. Per costruire le bande di Bollinger per un titolo, tracciamo prima la media mobile. Quindi aggiungiamo due righe aggiuntive. La linea superiore è la media mobile più una deviazione standard del titolo. La banda inferiore è la media mobile meno una deviazione standard. La linea superiore e la linea inferiore insieme formano un intervallo attorno alla media mobile. Queste sono le bande di Bollinger. Basandosi sul nostro esempio precedente, ecco come saranno le bande di Bollinger per Apple nel 2020.

La distanza tra le bande mostra quanto sia volatile il mercato. La volatilità è misurata dalla deviazione standard. Poiché le bande di Bollinger sono costruite aggiungendo o sottraendo una deviazione standard dalla media mobile, un’elevata volatilità farà allargare le bande. Al contrario, durante i periodi di bassa volatilità, le due bande sono più vicine tra loro. Come possiamo vedere dal grafico, dal crollo del Coronavirus, le bande si sono notevolmente allontanate, indicando un mercato altamente volatile.

Ci sono due usi principali delle bande di Bollinger che dovresti sapere.

Previsione della volatilità – i trader possono utilizzare le bande di Bollinger per prevedere la futura volatilità del mercato. Quando le bande di Bollinger sono vicine l’una all’altra, puoi aspettarti una maggiore volatilità nel mercato. D’altra parte, se le bande sono più larghe, la volatilità potrebbe diminuire in futuro. Ad esempio, prima del crollo del mercato del Coronavirus, le bande di Bollinger per Apple erano estremamente vicine tra loro come puoi vedere dal grafico sottostante. Questo era un chiaro segnale che il titolo avrebbe sperimentato un’elevata volatilità in seguito.

Segnali di trading – il più delle volte, il prezzo delle azioni rimarrà all’interno delle bande di Bollinger. In rare occasioni, il prezzo violerà le bande. Tali azioni sui prezzi spesso segnalano potenziali opportunità di trading. Ad esempio, quando il prezzo supera la banda superiore, potrebbe significare che il titolo è sopravvalutato e il prezzo diminuirà in futuro. Al contrario, quando il prezzo tocca la banda inferiore, potrebbe esserci un’opportunità di acquisto sul mercato.

Infine, gli investitori possono costruire diverse bande di Bollinger modificando il numero di deviazioni standard utilizzate per calcolare le bande. Generalmente, le bande sono a una deviazione standard dalla media mobile. Con più deviazioni standard, è più probabile che il prezzo rimanga all’interno delle bande. Ciò significa anche che quando il prezzo supera le bande, è un segnale più significativo per cambiare gli slanci del mercato.